BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti correnti zero spese, conti deposito, conti correnti online 2016 migliori. Confronto, offerte tassi, spese

Le migliori offerte 2016 per questo mese di conti correnti a zero spese, conti deposito e conto correnti online: condizioni e quale scegliere




Tra conti correnti a zero spese, conti deposito e conto correnti online sono sempre di più le offerte messe a punto da parte delle banche, pensate per rispondere a domande sempre maggiori di questi prodotti da parte degli italiani che scelgono di aprire conti correnti a condizioni vantaggiose o depositare i propri soldi con la certezza di tutele, optando per i conti deposito che restano ancora uno dei prodotti privilegiati, perché garantiscono la sicurezza di protezione dal parte del Fondo di Tutela Interbancario per somme fino a 100mila euro. Vediamo di riassumere le migliori proposte di ogni prodotto di questo mese.  

Partendo dai conti a zero spese, Ing Direct propone Conto Corrente Arancio a zero spese su canone,, gestione, carta bancomat, di Credito e Prepagata; permette di effettuare versamenti, prelievi, e bonifici sia verso l'Italia sia verso l'estero, e pagamenti online, ricariche cellulari, con bollettini postali, Mav, Rav, modelli F24.

Banca Popolare di Milano propone anche per questo mese Conto Webank.it, a zero spese, operativo anche in filiale, con i tassi dello 0,15% lordo annuo, e non prevede spese di canone e bancomat ma prevede il pagamento dell’imposta di bollo di 34,20 euro l’anno che però non è dovuta se il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro, mentre Hello Money di Hello Bank del Gruppo BNL Parisbas propone un conto a zero spese capace di garantire interessi lordi dello 0,75% per giacenze che vanno dai 5 mila ai 24.999 euro e dell’1,25% per importi di giacenza media superiori. Se si decide di aprire  questo conto entro dicembre 2016 si riceverà un buono Amazon da 150 euro con accredito di uno stipendio o una pensione o deposito di 3 mila euro.

Passando alle migliori offerte di conti deposito, spiccano quelle di Conto Widiba, conto deposito vincolato a 6 mesi che offre un tasso del 2% e che prevede interessi di 384 euro che diventano di 44 euro per liquidazione posticipata. Questo tipo di conto prevede il pagamento dell'imposta di bollo di 60 euro; di Rendimax, che propone il conto deposito Libero, con interessi dello 0,75% lordi, che maturano giornalmente e vengono accreditati con cadenza trimestrale posticipata, e il conto deposito Vincolato, con tassi fino al 2,60% con interessi posticipati e liquidazione trimestrale; e del Conto deposito UniCredit Risparmio Flessibile, che prevede di depositare somme da 10 mila euro fino ad un massimo di 5 milioni di euro e i vincoli possono essere a 12, 18 e 24 mesi, con gli interessi sono liquidati a scadenza. Il conto deposito di UniCredit Risparmio Flessibile non prevede costi di apertura o di gestione e la possibilità di versamenti aggiuntivi durante il vincolo. Passando agli interessi, il rendimento lordo è dello 0,05% per vincoli di 12 mesi e dello 0,15% per vincoli 24 mesi, e permette di svincolare i soldi investiti in ogni momento in cui si desideri ma la remunerazione chiaramente inferiore rispetto a quella che si riceverebbe se si rispettasse la naturale scadenza del vincolo.

Per quanto riguarda infine le migliori offerte di questo mese di conti online, spiccano quelle di Conto di Banca Dinamica, che non permette, come altri conti online, di effettuare operazioni allo sportello, ha il pagamento dell’imposta di bollo a carico della banca, garantisce un tasso annuo d’interesse dell’1% per i primi tre mesi, mentre dal quarto mese per mantenere tale tasso bisognerà farsi accreditare sullo stipendio direttamente sul conto; e quella del Conto Widiba, che offre interessi netti pari a 14,80 euro, non prevede alcun costo di spese, permette di accedere ai servizi online ed effettuare i prelievi bancomat gratuiti presso tutti gli sportelli italiani e permette di depositare somme a partire da un minimo di mille euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il