BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie decise obbligatoriamente a breve grazie a vincoli giuridici novitÓ per mini pensioni, quota 41, quota 100

Ci sono alcune richieste nell'ambito delle novitÓ per le pensioni a cui l'esecutivo italiano si trova costretto a dare seguito.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:45): Sta proseguendo anche in queste ore il confronto con Ue sull'extra deficit in generale e sulle novità per le pensioni in particolare. Come riferiscono le ultime e ultimissime notizie, Palazzo Chigi sta lavorando per dare seguito all'accordo, anche con la riscrittura di misure per il contrasto all'indigenza. Più in là dovrà invece rispondere con i fatti del mancato allineamento della contribuzione tra uomini e donne. E non solo vi sono anche delle risposte interne da dare a vincoli precedenti. E tutto queste obbligatoriamente.

Si assiste al paradosso per cui se novità per le pensioni ci saranno, la spinta decisiva arriverà da fattori esterni alla volontà politica. Prendiamo per l'allineamento della contribuzione tra uomini e donne: si tratta di un passaggio da cui Palazzo Chigi non può prescindere perché si tratta di una richiesta sovranazionale che arriva da Bruxelles. Da tempo è in ballo questa questione ma fino a oggi i passi in avanti sono stati inesistenti. E sempre dalla stessa fonte arriva l'obbligo di rivedere il sistema delle detrazioni e delle agevolazioni. E non si tratta di un punto da trascurare poiché rientra tra gli elementi chiave che hanno portato alla concessione dell'extra deficit per quest'anno e che potranno condizionarlo per il prossimo.

Nella stessa scia va la definizione di misure per il contrasto all'indigenza nell'ambito delle novità per le pensioni. Ma almeno sotto questo punto di vista, la macchina dei lavori è già da tempo in moto. L'intenzione è di prevedere un sistema più snello e chiaro anche per evitare sprechi economici. L'esecutivo ha ricordato l'indispensabilità di promuovere accordi territoriali tra i servizi sociali e gli altri servizi competenti per l'inserimento lavorativo, la salute, l'istruzione e la formazione. Questa indicazione muove dall'esigenza di evitare la frammentarietà degli interventi aumentandone l'efficacia. Un ruolo centrale sarà ricoperto dalle risorse della comunità e delle organizzazioni del terzo settore e del privato sociale impegnate nelle politiche sociali.

Lo scopo, anche in un'ottica più ampia che include le novità per le pensioni, è di promuovere e valorizzare il contributo che viene dalle risorse della comunità e in particolare dal terzo settore e dal privato sociale nel sostegno alle persone fragili. Entro la fine dell'estate è poi attesa la decisione sul prolungamento del contributivo femminile e l'eventuale coinvolgimento di quello maschile. L'ultima manovra ha esteso la possibilità di accedere alla pensione di anzianità con il regime sperimentale, riservato alle lavoratrici optanti, ricalcolando l’assegno con il contributivo, nei confronti di coloro che abbiano già perfezionato i requisiti di 57 anni e 3 mesi di età e 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015, ancorché la decorrenza del trattamento pensionistico si collochi oltre tale data per effetto dell'applicazione della finestra mobile.

Nel caso di lavoratrici autonome l'età anagrafica richiesta è di 58 anni e 3 mesi. Sul contributivo femminile sono stati stanziati 160 milioni di euro per il 2016, 405 milioni di euro nel 2017 e 715 milioni di euro nel 2018. Nel caso in cui dall'attività di monitoraggio delle domande di accesso alla pensione con ricorso a tale regime dovessero scaturire delle economie verrà disposto l'impiego delle risorse non utilizzate per interventi con finalità analoghe, compresa la prosecuzione della medesima sperimentazione. In pista c'è anche il possibile coinvolgimento degli uomini, ma si tratta di una soluzione che non sembra attirare grandi consensi a Palazzo Chigi.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il