BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su quota 41, mini pensioni, quota 100 da Tripiedi, Fassina, Toti, Colombo, Di Battista e Rita l'inedita

I recenti interventi del governatore Toti, del sindaco Fassino e dell’esperto Colombo su novità per le pensioni e loro urgenza




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:12): Sempre ricordando le varie forze politiche il Movimento 5 Stelle sta puntando molto sulle novità per le pensioni e l'assegno universale spiegando com i soldi ci siano e tutti le cose che si potrebbero e si dovrebbero sistemare sia per aumentare il valore delle pensioni che per uscire prima. In primis sta occupandosi di questo Davide Tripiedi, ma anche Di Battista in tutte le piazze ha fatto di questo argomento un suo cavallo di battaglia come indicano le ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Analizza la situazione locale anche Toti che pur essendo un rappresentante di una forza diametricalmente opposta a quella di Fassino arriva più o meno alle stesse conclusioni. Servono novità per le pensioni per rilanciare l'economia, l'occupazione e superare la povertà che a livello locale si comprende sempre di più come da tutte le ultime notizie e ultimissime che quasi ogni giorno riportiamo

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9,01): Sul nuovo metodo avanzato che in realtà accompagna in ausilio le mini pensioni tornermo dopo. Interessante al momento dell'avvicinarsi al voto il sempre più frequente intervenire sulle novità per le pensioni da chi si occupa del locale, sul territorio. Non è la prima volta che succede, anzi è successo spesso nelle ultime notizie e ultimissime, anche con Fassino. Ma stavolta la sua richiesta appare molto chiara. C'è troppa indigenza, occorre andare oltre e procedere con le novità per le pensioni mettendole come priorità. Le stesse novità per le pensioni richieste da altre autorità locali come vedremo della stessa maggioranza, ma anche dell'opposizione come lo stesso Toti (visto sotto) e tanti, ad esempio, del Movimento 5 Stelle o delle Lega.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Subito una ulteriore delusione per la nuove arrivata Rita o ironia, se non rabbia. Questo è stato il sentiment registrato su Internet analizzando le ultime notizie e ultimissime dei social network per l'ennesima novità per le pensioni che magari, seppur fatta in grande ottima e buona fede, non si capisce ancora nei dettagli e i mass media ovviamente ci giocano anche sopra.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:33): Chi è Rita? E' la nuova invitata alle novità per le pensioni come riferiscono le ultime notizie e ultimissime. Ma non è una nuova esponente politica, ma il nuovo sistema che si dice andrà ad affiancare le mini pensioni come sistema per diminuire le penalità e potrà essere utilizzato solo da ha un fondo integrativo. Ma il metodo non è ancora stato spiegato nei dettagli....

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Non si tirano indietro per le novità per le pensioni diverse autorità soprattutto che in questi giorni hanno, senza giri di parole, diretti interessi in maniera particolare sulle elezioni. E così nelle ultime notizie si registrano le novità per le pensioni di Fassino e di Toti, ma non solo

Dagli aumenti per le pensioni più basse, a novità per le pensioni di uscita prima, tra novità per le pensioni con mini pensione, novità per le pensioni di quota 100, novità per le pensioni di quota 41, ma anche cancellazione delle ricongiunzioni automatiche e revisione del sistema di recupero degli anni di studio: il cantiere delle novità per la pensioni è decisamente aperto e il dibattito pensionistico coinvolge sempre più esponenti del mondo politico e non solo. Le ultime notizie riguardano i recenti interventi del governatore della Liguria Giovanni Toti che ha parlato dei pensionati come ammortizzatore sociale per i giovani e le famiglie proprio a causa dell’aumento dell’età pensionabile.

Ciò che Toti auspica sono novità per le pensioni pensate proprio per permettere a tutti di andare in pensione prima e mette in discussione il nuovo sistema basato sulla mini pensione, particolarmente criticato da tutti, spiegando che non è sicuro che realmente potrà essere approvato. Ma si tratta di un sistema che effettivamente sta facendo parecchio discutere perché non sarebbe per niente vantaggioso soprattutto per i lavoratori e per cui mancano ancora i dettagli ufficiali. Dal sindaco di Torino Fassino la richiesta al premier è quella di aumentare le pensioni più basse: anche Fassino ha spiegato che i pensionati di oggi devono sostenere anche figli ed eventuali nipoti che vivono in critiche situazioni lavorative ma con le cifre che percepiscono a volte è impossibile farlo.

L’analista Colombo torna a fare riferimento al nuovo sistema di uscita basato sulla mini pensione, spiegando che con il passare del tempo emergono sempre più problemi e incertezze sulla sua realizzazione, a causa dei molteplici ostacoli che sta incontrando, dalle polemiche da parte di tutti, ma anche delle continue modifiche che vengono comunicate, dai tagli delle pensioni finali, alla platea di persone che coinvolgerà, alle penalizzazioni che, secondo quanto detto, dovrebbero essere molto basse per chi percepisce redditi bassi per arrivare quasi ad azzerarsi per i disoccupati.

Considerando però che fino alla definizione delle misure da inserire nella prossima Manovra c’è ancora molto tempo, è ancora possibile continuare a confrontarsi sulla questione previdenziale per arrivare a mettere a punto novità per le pensioni condivise da tutti, che possano spaziare anche tra altri sistemi, come quota 100, quota 41, semplice mini pensione, sempre nel rispetto dei conti pubblici e quindi in base alle disponibilità economiche. Di certo c’è, secondo Colombo, che alla luce delle attuali situazioni e necessità, se qualcosa si farà per le pensioni dovrà essere qualcosa di nuovo e strutturale e non più soluzioni tampone e temporanee come quelle che sono definite fino ad oggi perché è chiara l’urgenza di mettere in atto novità per le pensioni valide per tutti soprattutto perché collegate al lavoro e al rilancio dell’occupazione giovanile che è tornata a calare e che merita una nuova spinta, per permettere ai più giovani di creare prospettive per il proprio futuro ma anche per dare  nuovo slancio alla produttività e, di conseguenza, all’intera economia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il