BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Elezioni Torino,Milano,Napoli,Roma,Cagliari, Trieste,Bologna. Orari voto e seggi. Programmi,sondaggi, risultati,previsioni seguire

Domenica è giorno di voto per le città di Torino, Milano, Napoli, Roma, Cagliari, Trieste, Bologna. Urne aperte dalle 7 alle 23.




Manca poco all'apertura dei seggi per le elezioni comunali a Torino, Milano, Napoli, Roma, Cagliari, Trieste, Bologna. L'appuntamento è per domenica 5 giugno 2016 dalle 7 alle 23. L'eventuale turno di ballottaggio è in programma due settimane dopo, esattamente il 19 giugno. L'elettore deve recarsi al seggio di competenza munito di tessera elettorale e documento di riconoscimento. Chiuse le urne comincerà lo spoglio che potrà essere seguito sia sul sito del Ministero dell'Interno sia sullo spazio web ad hoc realizzato per queste elezioni. Oltre a noi di businessonline.it, anche i vari repubblica.it, ilsole24ore.com, corriere.it, tg24.sky.it pubblicheranno le prime proiezioni.

Nonostante le smentite della vigilia, si tratta di un test per verificare lo stato di salute del Partito Democratico, la voglia di rivincita di Forza Italia, la forza della Lega e la tenuta del Movimento 5 Stelle. Ma la vera incognita è rappresentata dall'astensionismo e la scelta di questa data, nel bel mezzo di un "ponte" può non risultare vincente. Di più: stando a quanto si legge nei programmi elettorali, non sempre le posizioni dei vari candidati sindaco sono così nette e differenti. Di conseguenza gli elettori possono non trovare le migliori motivazioni per recarsi alle urne. La posta in palio è comunque molto alta perché è in ballo la guida di importanti città.

A ogni modo, i sondaggi aggiornati, naturalmente camuffati sotto varie forme come corse clandestine di cavalli o previsioni di vendita di auto, raccontano come il ballottaggio è l'esito più probabile in tutte le grandi città, come a Milano, dove sarebbe da mettere in conto un secondo turno tra Stefano Parisi (Lista civica Parisi - io corro per Milano, Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia, Milano popolare, Pensionati, altri) e Giuseppe Sala (Partito democratico, Lista Beppe Sala-Noi Milano, Sinistra x Milano, Italia dei Valori, altri). Non basterebbe un solo turno neanche ai sindaci uscenti di Napoli (Luigi De Magistris), Bologna (Virginio Merola) e Torino (Piero Fassino).

La situazione più incerta è a Roma dove Virginia Raggi (Movimento 5 Stelle) viene data costantemente in testa e quasi sicura di arrivare al ballottaggio. La sfida sarebbe allora tra Roberto Giachetti (Partito democratico, Italia dei Valori, Verdi, Radicali, Socialisti, Democratici e Popolari, Lista civica Giachetti sindaco, Più Roma-Popolari e democratici, altri), e Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia, Lega Nord-Noi con Salvini, Federazione popolare per la Libertà, Partito Liberale, altri) per l'individuazione dello sfidante.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il