BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 al Festival Economia con Boschi, Raggi, Calenda, Boeri

C'è il Festival dell'Economia di Trento che potrebbe riservare spunti di riflessione e approfondimento sulle novità per le pensioni.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:47):  Stanno quasi terminando i discorsi e le tavole rotonde, i confronti del Festival dell'Economi che è incominciato tre giorni fa. Tanti gli esponenti e le autorità importanti che hanno partecipato e parlato anche delle novità per le pensioni oltre che di occupazione e ripresa economica. E tante idee interessanti come emerge dalle ultime notizie e ultimissime. Ve ne daremo un ampio resoconto.

Tutto pronto per il Festival dell'Economia di Trento, in calendario dal 2 al 5 giugno 2016 che potrebbe riservare interessanti informazioni sul versante delle novità per le pensioni. Ristrutturazioni, competitività e crescita sono le tre parole chiave dell'intervento di Carlo Calenda, ministro per lo Sviluppo Economico, in sinergia con Innocenzo Cipolletta, Presidente Fondo Italiano d'Investimento SGR e presidente Università degli Studi di Trento. Tra i primi fascicoli che il nuovo ministro si è trovato tra le mani ci sono quelli del taglio della spesa pubblica e del ddl concorrenza, che contiene misure anche sulle pensioni.

Potrebbe riservare qualche sorpresa Maria Elena Boschi, ministro per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento con delega sulle pari opportunità ovvero con prospettive di intervento sul contributivo donna. Da tempo si ragiona sull'opportunità di rendere strutturale questa misura che consentire l'accesso al trattamento previdenziale alle lavoratrici con 57 anni e 3 mesi di età e 35 anni di contributi se dipendenti o a 58 anni e 3 mesi se autonome, in cambio del ricalcolo dell'assegno con il contributivo. A ogni modo, relazionerà su Territorio, crescita economica e nuovo Senato insieme a Michele Ainis e Roberto D'Alimonte.

Ospite del Festival è anche la candidata del Movimento 5 Stelle a sindaco di Roma Virginia Raggi. Il suo intervento, insieme a quelli di Guido Castelli, sindaco di Ascoli Piceno, Piero Fassino, sindaco di Torino e Flavio Tosi, sindaco di Verona, sarà centrato sul ruolo delle periferie delle città, la parte più debole delle città. I primi cittadini sono di fronte a una sfida urbanistica, sociale ed economica: quella di ridare un senso e un'umanità alle parti delle città dove continueranno a vivere la maggior parte dei loro abitanti. Sul fronte delle novità per le pensioni non è previsto alcun intervento specifico anche se è ben nota la posizione del Movimento 5 Stelle che ruota attorno all'introduzione dell'assegno universale come strumento di sostegno al reddito.

Altri ospiti confermati sono i governatori di Trentino, Friuli Venezia Giulia e Lombardia Ugo Rossi, Debora Serracchiani e Roberto Maroni; Jorg Asmussen, già membro del board della Banca central europea e sottosegretario di Stato presso il Ministero federale tedesco del Lavoro e degli Affari Sociali; Francois Villeroy e Ignazio Visco, governatori delle Banche di Francia e d'Italia; il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, quello dell'Economia Pier Carlo Padoan e quello del Lavoro Giuliano Poletti. Appare quasi scontato che nel corso dei vari dibattiti saltino fuori spunti sulle pensioni.

Tra i presenti ci sarà anche il presidente dell'Istituto nazionale della previdenza sociale che su questo Festival mette la firma. Il suo impegno sulle novità per le pensioni è noto da tempo e di recente ha ricordato l'importanza di prevedere strategie territoriali. A suo dire la tanto ambita crescita economica è strettamente legata allo sviluppo delle realtà urbane. E così per questa nuova edizione del Festival, l'intenzione è stata quella di assegnare un'attenzione particolare alla geografia economica della crescita.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il