BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni, quota 41 da Di Maio, Bohoslavsky, Fassino, Mitchell, Merola

Le ultime posizioni e recenti affermazioni di Bohoslavsky, Merola, Di Maio, Mitchell, Fassino su novità per le pensioni e necessità di una loro attuazione




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:02):  Come sempre raccogliamo alcuni affermazioni di esponenti di varie forze che riteniamo importanti e interessanti ma che magari sfuggono nelle tante ultime notizie e ultimissime. E' il caso di Bohoslavsky e Mitchell, probabilmente, esperti anche dell'ONU, che criticano con forza le politiche restrittive (e anche la manca o novità per le pensioni negative così come per il benessere dei cittadini Ue). Nel frattempo vanno avanti le affermazioni per i ballottaggi che vedono il Movimento 5 Stelle con Di Maio e gli altri esponenti battere sempre sulle novità per le pensioni così come localmente, ma solo localmente, sta facendo Merola e Fassino soprattutto per il valore delle pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:07): Continuano a essere in chiaroscuro gli scenari sulle novità per le pensioni. Se infatti le ultime e ultimissime notizie raccontano che il rallentamento internazionale dell'economia si farà sentire, pesando inevitabilmente sul dato finale del Prodotto interno lordo, che si fermerà a +1,1% nel 2016 e a +1,2% nel 2017 e nel 2018, c'è una parte politica che continua a invocare novità per le pensioni a ogni costo. E il risultato dei ballottaggi potrebbe rappresentare il crocevia decisivo.

Critiche alle austere misure imposte dall'Ue da parte dell'esperto Onu Juan Pablo Bohoslavsky che, come riportano le ultime notizie, ha sottolineato il fatto che l’economia dovrebbe sostenere il bene delle persone piuttosto che pregiudicarlo, come del resto stanno facendo gli interventi quasi imposti dall’Europa, troppo rigidi per permettere alla stessa economia di riprendersi a tutto vantaggio degli stessi cittadini mentre la possibilità di politiche più flessibili potrebbero avere portare conseguenze positive anche sulle novità per le pensioni. E’ noto ormai come a bloccare l’attuazione di novità per le pensioni nel nostro Paese sia la stessa Europa, da sempre contraria a modifiche dell’attuale legge pensioni, nonostante novità come quota 100, quota 41 o mini pensione possano essere le stesse fondamentali per dare nuovo slancio produttività, e quindi all’economia in generale, grazie proprio al ricambio generazionale.

In caso contrario, si rischia, secondo l’esperto Onu, di continuare a creare diseguaglianze sociali, a contribuire alla crescita della povertà di determinate fasce di persone che continueranno a trovarsi sempre più in crisi e per cui sarà sempre più difficile riuscire a riprendesi. Secondo le ultime notizie, infatti, da lui stesso citate, circa 121 milioni di persone rischiano di cadere in povertà, disastroso effetto delle politiche dell’Europa, della BCE e di altri organismi comunitari particolarmente attenti a tenuta dei con e stabilità dei mercati, e l’unica strada per cambiare queste prospettive è proprio quella di aprire a nuove politiche che siano di maggiore sostegno per le persone. E che non possono prescindere, soprattutto nel nostro Paese, da novità per le pensioni di uscita prima ma anche dall’introduzione di quell’assegno universale tanto richiesto e già esistente in quasi tutti gli altri Paesi europei ma per cui in Italia ancora si temporeggia.

Intanto, la situazione interna appare piuttosto confusa soprattutto all'indomani dei primi esiti delle elezioni di domenica scorsa che hanno portato al ballottaggio quasi tutte le grandi città e da Torino a Milano, Bologna e Napoli il Pd sembra quasi 'sotto attacco'. Se, però, a Milano la tenuta del partito della maggioranza è seriamente a rischio, così come nella Capitale, a Torino e Bologna sembra potercela ancora fare con i suoi candidati Piero Fassino e Virginio Merola. Tuttavia, quest'ultimo sembra essersi recentemente distaccato dal premier e tra le misure su cui punta particolarmente per la sua città ci sarebbe proprio l’assegno universale, per sostenere coloro che si ritrovano in difficoltà. E l’assegno universale è anche la principale misura su cui punta il Movimento 5 Stelle che sembra aver dimostrato una grande forza al termine delle prime giornate delle elezioni.

E le parole di Luigi Di Maio dimostrano ormai una forza di cui il M5S è ormai ben consapevole, visto l’annuncio di nessuna alleanza in vista del prossimo ballottaggi. Del resto, con la Raggi, il M5S potrebbe conquistare la guida della Capitale, il che non è chiaramente da poco, e questo potrebbe avere certamente impatti su eventuali novità per le pensioni che da sempre vengono perseguite dal M5S e che comprendono non soltanto l’assegno universale ma anche novità per le pensioni di quota e quota 41, senza dimenticare l’abolizione delle cosiddette pensioni d’oro per gli alti esponenti istituzionali. Critiche, invece, sempre dal M5S alla novità per le pensioni basata sulla mini pensione che l’esecutivo sta portando avanti.   

Dello stesso parere dell’esperto Onu Bohoslavsky è anche l'economista Bill Mitchell, fortemente convinto del fatto che le autere politiche europee stiano compromettendo il futuro di una ripresa economica reale del'intera Europa, bloccando le possibilità di un futuro per i giovai di oggi. Tutto parte da un flusso lavorativo quanto mai inesistente, generato dalle scarse possibilità di ingresso nel mondo occupazionale dei più giovani ch invece dovrebbero essere considerati una risorsa, tanto per una nuova spinta all'economia che deriverebbe da una rinnovata produttività che solo loro potrebbero sostenere tanto per possibilità per i lavoratori più anziani di raggiungere finalmente l’agognata pensione che si allontana sempre più. Ed è chiaro che ad aprire le porte a tali cambiamenti possano essere solo le reali attuazioni di novità per le pensioni.

Anche il candidato sindaco del Pd di Torino, Piero Fassino, ha fatto riferimento a novità per le pensioni, più volte sottolineando l’importanza dell’aumento delle pensioni più basse e di misure per le famiglie numerose che si sono ritrovate in gravi condizioni economiche a causa della crisi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il