BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Sondaggi ballottaggi Milano, Torino, Roma, Napoli previsioni aggiornate elezioni oggi. Chi vince e dove voti M5S, Lega, Fi

Ci sono i sondaggi aggiornati sui ballottaggi a Milano, Roma, Napoli, Torino a catturare l'attenzione degli elettori.




Ai ballottaggi nelle città di Milano, Roma, Napoli, Torino, Bologna saranno decisivi i voti di chi è rimasto escluso ovvero degli elettori e dei partiti che non hanno superato il primo turno. Insomma, se i sondaggi aggiornati rivelano come le partite siano in bilico e tutte da giocare, la ragione va cercata nel dubbio sul posizionamento di milioni di voti. A Roma, per esempio, la sfida è tra Virginia Raggi del Movimento 5 Stelle e Roberto Giachetti del Partito democratico. Ma chi sceglieranno gli elettori di centrodestra. Nella Capitale come nella maggior parte delle città, l'impressione, anche volte esplicitata, è la preferenza dei partiti di centrodestra, Lega e Forza Italia, per i candidati anti governo.

Virginia Raggi chiede i voti di tutti i cittadini e dice apertamente di puntare a raccogliere il consenso di chi al primo turno ha votato la destra di Giorgia Meloni: la candidata sindaco del Movimento 5 Stelle centrerà la campagna per il ballottaggio su sicurezza e immigrazione, temi cari a quell'area. Da parte sua, Giorgia Meloni spingerà i suoi sostenitori a votare Virginia Raggi. Esplicitamente l'ha già fatto il suo alleato, Matteo Salvini, e nei prossimi giorni arriverà anche l'indicazione di Fratelli d'Italia contro Roberto Giachetti. Un gradito aiuto, insomma, ai grillini.

A Milano Stefano Parisi del centrodestra si propone agli elettori grillini come novità della partita milanese, ma dice di non dover fare nulla per conquistare i loro voti, anche se "abbiamo molte cose in comune". I punti di contatto possibili tra i due programmi sono la trasparenza, la legalità e l'ambiente. Succede però che l'avvocato candidato dei Movimento 5 Stelle a Milano, Gianluca Corrado, annuncia che voterà scheda bianca. Ma non ha nascosto che il mondo grillino guarderà con interesse a Parisi. Il motivo? "È una tentazione che hanno molti in chiave anti Renzi".

Interessante anche la situazione a Torino dove Chiara Appendino del Movimento 5 Stelle che contende la poltrona di sindaco a Piero Fassino del Partito democratico, reagisce alle dichiarazioni a suo favore fatte da Salvini e Borghezio: "Non daremo poltrone in cambio di voti e non cambieremo i nostri programmi e le nostre strategie dall'oggi al domani per ottenere voti in più. Noi siamo coerenti". Alberto Morano, il notaio torinese candidato sindaco al primo turno da Lega Nord e Fratelli d'Italia, ha detto: "Al ballottaggio non voterò per Piero Fassino. I torinesi decideranno con la loro testa". Salvini si è espresso a favore della candidata 5 Stelle.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il