BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie novità per attaccare Movimento 5 Stelle e Lega viene colpito novità assegno universale

Nuove prospettive a Palazzo Chigi sull'assegno universale nel contesto di un ampio progetto sulle novità per le pensioni.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Arrivano nuove conferme sulla perdita di smalto dell'ipotesi dell'assegno universale nel contesto di un grande progetto sulle novità per le pensioni. Le ultime e ultimissime notizie, basate sulle indiscrezioni che arrivano dal Ministero dell'Economia, riferiscono come sia lo stesso Pier Carlo Padoan ad aver per il momento congelato questa soluzione che, a dirla tutto, non ha mai trovato veramente spazio sul tavolo del confronto.

C'è un raffreddamento della possibilità di introdurre l'assegno universale nel contesto di un ampio progetto sulle novità per le pensioni. A sorprendere è che sia lo stesso ministro dell'Economia da accantonare questa possibilità. Solo pochi mesi fa aveva infatti lanciato questa proposta purché finanziata a livello comunitario. In fin dei conti, era stato il suo ragionamento, il problema della disoccupazione giovanile, seppure con incidenze differenze, accomuna tutta i Paesi europei, e misure di sostegno al reddito ovvero di accompagnamento al lavoro sono necessarie ovunque. Allo stato, solo in Italia e in Grecia, tra i Paesi dell'Unione, non hanno previsto l'assegno universale nel proprio ordinamento.

Questa presa di posizione sorprende ancora di più se si pensa che, in base alle ultime notizie, il ministro dell'Economia non ci sta a parlare di incertezza e rallentamento. E ancora una volta ha difeso l'azione del governo, definisce la crescita italiana in accelerazione, migliore anche di altri Paesi, e usa parole decise: "L'Italia sta finalmente uscendo dalla trappola infernale che l'ha tenuta bloccata per 20 anni e lo sta facendo grazie agli sforzi messi in campo con le riforme, con una politica di bilancio orientata allo sviluppo e nello stesso tempo con il rispetto delle regole europee". Insomma, a suo dire, ci sarebbero adesso tutte le condizioni per iniziare a lavorare anche sulle novità per le pensioni e, volendo, anche sull'opportunità dell'assegno universale.

Ci saranno ragioni politiche alla base di questa retromarcia. A proporre per primi l'ipotesi dell'assegno universale sono stati gli esponenti del Movimento 5 Stelle, che hanno anche messo nero su bianco un disegno di legge. A loro dire si tratta di un investimento che, dati i suoi effetti stabilizzanti, da un punto di vista macroeconomico, si ripaga sia nel breve termine, sia nel lungo periodo, grazie ai positivi impatti sullo sviluppo umano e sulla produttività. Di conseguenza viene immaginato come una componente comprensiva e permanente della strategia di sviluppo per una crescita inclusiva, andando al di là della temporanea gestione delle crisi.

E la stessa Lega, all'opposizione di questo governo, si batte da sempre per cambiare l'impianto normativo sulle pensioni, arrivando a prevedere strumenti di sostegno al reddito a condizioni ben precise, come la disponibilità a cercare un nuovo lavoro da parte dei beneficiari di un eventuale assegno universale. Almeno per ora, Palazzo Chigi la vede diversamente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il