BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni previsioni e sondaggi ballottaggi Milano,Roma, Torino,Napoli, Bologna aggiornate locali e nazionali M5S,Lega,Pd.Chi vince

Tempo di sondaggi aggiornati in vista dei ballottaggi di domenica 19 giugno e delle elezioni politiche.




Uno sguardo all'andamento del consenso a livello nazionale e un'occhiata più approfondita alle previsioni e ai sondaggi in vista dei ballottaggi nelle città di Milano, Roma, Torino, Napoli e Bologna. Sotto il primo punto di vista, il nuovo sondaggio EMG per La7 rivela che a livello di singoli partiti e dunque senza considerare le alleanze, i tre più votati sarebbero Partito democratico, Movimento 5 Stelle e Lega. A seguire Forza Italia. Sotto il 5% Fratelli d'Italia, Sinistra italiana e Nuovo centro destra.

Non è invece consentita la pubblicazione di sondaggi aggiornati sui ballottaggi, ma a Roma Virginia Raggi (Movimento 5 Stelle) viene data davanti a Roberto Giachetti (Partito democratico, Italia dei Valori, Verdi, Radicali, Socialisti, Democratici e Popolari, Lista civica Giachetti sindaco, Più Roma-Popolari e democratici, altri). A Milano è continuo gioco di sorpassi quello tra Giuseppe Sala (Partito democratico, Lista Beppe Sala-Noi Milano, Sinistra x Milano, Italia dei Valori, altri) e Stefano Parisi (Lista civica Parisi - io corro per Milano, Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia, Milano popolare, Pensionati, altri).

A Napoli non sono attese sorprese e Luigi De Magistris (Luigi de Magistris, DemA, Mo! Unione Mediterranea, Verdi, Repubblicani Democratici, Napoli in Comune, Napoli Bene Comune, Italia dei Valori, Ce Simme Sfasteriati, Partito del Sud, Meridionalisti Napoli Capitale) sembra destinato a prevalere su Gianni Lettieri (Forza Italia, Prima Napoli, Fare Città, Giovani in Corsa, Rivoluzione Cristiana, Napoli Capitale, Pensionati d'Europa, Italia 20.50 Napoli Concreta, Impresa Comune, Camminiamo Insieme, Costruzione e Stato). A Bologna Virginio Merola (Partito democratico, Cittadini per Bologna, Città comune con Amelia, altri) è davanti a Lucia Borgonzoni (Lega Nord, Uniti si vince, Forza Italia, Fratelli d'Italia, altri) mentre a Torino Piero Fassino (Partito democratico, Lista civica per Fassino, altri) deve guardarsi dalla rimonta di Chiara Appendino (Movimento 5 Stelle).

In ogni caso l'accordo di apparentamento tra Movimento 5 Stelle e Lega in vista dei ballottaggi non c'è. Ma la speranza che i rispettivi elettorati decidano di unirsi il 19 giugno per inviare un "avviso di sfratto" a Matteo Renzi è concreta. Per il Partito democratico, invece, il biscotto è già stato confezionato, soltanto che i due partiti non hanno il coraggio di confessarlo. I due schieramenti in Parlamento si sono trovati spesso dalla stessa parte della barricata, come nella opposizione al disegno di legge di riforma costituzionale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il