BusinessOnline - Il portale per i decision maker








iOS 10: i miglioramenti attesi Siri, batteria, velocità, fluidità, grafica

Ci saranno tante novità con la nuova major release di Apple, ma saranno quasi tutte di tipo incrementale.




Ci sarà tanto iOS 10 alla WWDC 2016 che apre i battenti a San Francisco. La nuova versione del sistema operativo mobile per iPhone e iPad non si caratterizzerà per grandi cambiamenti. Tuttavia i miglioramenti che i laboratori di Cupertino hanno sviluppato dovrebbero migliorare le prestazioni in termini di batteria, velocità, fluidità e grafica. A ben vedere, a ogni rilascio di una major relase sono promessi significativi passi in avanti e anche questa volta non c'è alcuna eccezione. La verità sta nel mezzo: i dispostovi più recenti avvertono mediamente progressi e una migliore esperienza d'uso mentre quelli più vecchi vanno decisamente in affanno.

Ecco allora che per quanto riguarda l'assistente vocale, il nuovo software potrebbe portare con sé significativi miglioramenti in termini di intelligenza artificiale. Stando alle ultime notizie, la multinazionale di Cupertino potrebbe rilasciare anche l'SDK per gli sviluppatori così da consentirne l'integrazione nelle app terze. Un altro servizio su cui Apple sta lavorando per ampliarne il ventaglio d'uso è il 3D Touch: anch'esso potrebbe essere aperto alle app terze con attivazione da qualsiasi schermata di iOS. Si vocifera poi di una nuova interfaccia utente Dark accanto alle tradizionali presenti di default.

iOS 10 dovrebbe portare numerose novità anche per quanto riguarda la piattaforma HomeKit e gli accessori per la casa compatibili con questo sistema. In fin dei conti, la società di Cupertino da tempo guarda con attenzione il settore della domotica. Anche se le funzioni dovrebbero rimanere pressoché le stesse, l'interfaccia di Apple Music, il servizio per l'ascolto di canzoni in streaming introdotto circa un anno fa, sarà rivista nel segno della semplicità e della immediatezza d'uso. Ma è soprattutto, queste ore di vigilia riferiscono che anche l'App Store potrebbe essere riscritto con una serie di novità che riguarderanno sia gli utenti e sia gli sviluppatori.

La multinazionale della mela morsica tende a mantenere aggiornati i suoi dispositivi per 3 anni prima di terminare il supporto. Ecco allora che quelli che hanno buone possibilità di essere compatibili con il nuovo sistema operativo sono iPhone SE, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPad Pro da 12,9 e da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. Fuori dai giochi rimarrebbero iPhone 4S e iPad Mini, già compatibili con iOS 9.3 e aggiornamenti successivi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il