BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2016 proroga, aggiornamenti in tempo reale oggi mercoledì 15 Giugno 2016 e ultime novità Ministero Tesoro, Agenzia Entrate

Ancora nessuna risposta ufficiale per proroga presentazione e versamenti Unico 2016 ed evoluzione situazione in tempo reale




AGGIORNAMENTO: La proroga è stata concessa per decreto firmato dal Ministro padoan ieri sera. E sarà pubblicata oggi o domani sul Gazzettino ufficiale. La nuova data di scadenza è il 7 luglio

AGGIORNAMENTO: Stando a diverse fonti continuano le trattative per una proroga di 20 giorni per l'Unico 2016 rifacendosi anche allo Statuto dei Lavoraratori e alla diverse regole e aggiornamenti che sono stati dati nei tempi dove il rilascio di Gerico. 

Ancora aperta e particolarmente discussa la questione della richiesta di proroga ella scadenza di presentazione del modello Unico 2016 per la dichiarazione dei redditi di lavoratori autonomi e liberi professionisti titolari di Partita Iva. In questo articolo seguiremo in tempo reale la situazione cercando di capire e sarà concessa o meno fino alla fine. Al momento il termine di presentazione dei Modelli Unico 2016 è fissata per giovedì 16 giugno con i versamenti che devono essere effettuati sempre entro il giovedì o  il 18 luglio con la maggiorazione dello 0,40%. I versamenti devono essere effettuati, come orai consuetudine, con modello F24, possibile sia in formato telematico che versione cartacea.
 
Gli importi risultanti dalla dichiarazione devono essere versati arrotondandoli all'unità di euro, così come determinati nella dichiarazione stessa, e non bisogna effettuare alcun versamento se l'importo risultante dalla dichiarazione è inferiore o uguale a 12 euro, per le somme Irpef e addizionali, o a 10,33 euro per le somme da versare a titolo di Iva. Il problema è che giovedì 16 giugno rappresenta una data particolare perché la scadenza dell’Unico coincide con numerosi altri appuntamenti fiscali, come i primi versamenti degli acconti Imu e Tasi 2016 e in alcuni Comuni di Italia anche della Tari sui rifiuti per quest’anno. Ci si chiede, dunque, perché il ministro non voglia rimandare tale scadenza, nonostante sia stato spiegato che il software Gerico, necessario per gli studi di settore, è stato rilasciato in tempo per cui non serve alcuna proroga.

E si sono susseguite rispose e lettere di protesta alla decisione del viceministro da parte di commercialisti e altri professionisti abilitati, che sono sempre sommersi di lavori che si accavallano per le stesse scadenze che ogni anno tornano a porre il problema dei troppi impegni che rischiano anche di portare ad errori da parte  commercialisti stessi che poi o loro o i contribuenti devono pagare. Comprensibile, dunque, la rabbia dei commercialisti che ancora attendono una risposta ufficiale anche se, stando a quanto scritto dal viceministro dell’Economia, in realtà non è pervenuta alcuna richiesta ufficiale di proroga della presentazione del modello Unico 2016, perché mancherebbe, a detta del ministro, una richiesta ufficiale da parte del Consiglio Nazionale dei Commercialisti, dichiarazioni che hanno chiaramente scatenatole reazioni di tutti, perché secondo alcuni esponenti della categoria, la richiesta dei sindacati avrebbe dovuto comunque portare il Ministero a considerare le situazioni di difficoltà già lamentate.

In realtà, il presidente del Cndcdc Longobardi ha fatto sapere al viceministro che già da tempo sono state avviate trattative con Agenia delle Entrate e viceministro Casero per la proroga di presentazione versamenti relativi ai Modelli Unico 2016. Diversi rappresentanti di categoria, dall'Anc all'Odec, all'Ungdcec, hanno spiegato che esistono più motivi che il Ministero dovrebbe considerare per concedere la proroga richiesta, anche se mancano, a suo parere, quelle condizioni oggettive e di necessità che solitamente portano a prorogare scadenze fiscali già programmate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il