BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo bando ufficiale, classi di concorso, requisiti. Quando e come inizio vero e proprio dal Miur

Occorre fare i conti con i ritardi del Ministero dell'Istruzione con la pubblicazione del bando relativo al Tfa 2016 terzo ciclo.




Sarà questo di giugno 2016 il mese della pubblicazione del bando relativo al Tfa 2016 terzo ciclo? Non ci sentiamo di esserne così sicuri, anche perché le indicazioni ufficiali del Ministero dell'Istruzione tardano ad arrivare. Tuttavia non è neanche da escludere alla luce del tentativo dello stesso Miur di fissare scadenze e tempi certi. Si dovrebbe comunque partire dai 16.000 posti assegnati, di cui 11.328 per posto comune e 5.128 su sostegno. Più precisamente, per quanto riguarda il posto comune, sono 3.270 per la scuola secondaria di primo grado, 8.058 per quella secondaria di secondo grado. In merito ai posti sul sostegno, 392 all'infanzia, 1.749 alla primaria, 1.932 alla scuola secondaria di primo grado, 1.035 per quella secondaria di secondo grado.

Potrebbero essere ammessi coloro in possesso di una laurea del vecchio ordinamento e degli eventuali esami richiesti per poter avere accesso all'insegnamento, di una laurea del nuovo ordinamento specialistica o magistrale e degli eventuali crediti formativi per poter avere accesso all'insegnamento, del diploma Isef, già valido per l'accesso all'insegnamento di educazione fisica, per i Tfa di Scienze Motorie.

Ma come metterla con le classi di concorso? Tra le novità certe per il prossimo anno scolastico ci sono le classi di abilitazione A-23 per l'insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera e A-53 Storia della musica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche.

In questo contesto fanno discutere le indicazioni nelle note del decreto scuola dello scorso mese di marz, ora in Gazzetta Ufficiale. Sono previsti la determinazione di requisiti per l'accesso al concorso nazionale, anche in base al numero di crediti formativi universitari acquisiti nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e in quelle concernenti le metodologie e le tecnologie didattiche, comunque con il limite minimo di ventiquattro crediti conseguibili sia come crediti curricolari che come crediti aggiuntivi; la disciplina relativa al trattamento economico durante il periodo di tirocinio, tenuto anche conto della graduale assunzione della funzione di docente; il completamento della formazione iniziale dei docenti assunti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il