BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Ballottaggio Bologna, Torino, Milano, Roma, Napoli Giachetti, Raggi, Sala, Parisi sondaggi aggiornati, nuovi programmi, chi vince

Chi vincerà ai ballottaggi di domenica 19 per le comunali: sondaggi aggiornati e punti principali dei programmi dei candidati




Dopo gli ultimi confronti tv tra i candidati alla poltrona di sindaco nelle principali città italiane e apparizioni per le strade dello stesse città, ci si avvia ai ballottaggi che si terranno domenica 19. Si vota dalle 7 alle 22, bisogna presentarsi presso il seggio della propria zona muniti di carta di identià, valida, e tessera elettorale, e al termine delle votazioni, inizieranno subito gli spogli. I candidati al ballottaggio sono: per la città di Torino, Piero Fassino del Pd e Chiara Appendino del M5S; per la città di Roma, Virginia Raggi del M5S e Roberto Giachetti del Pd, per la città di Milano, Giuseppe Sala del centrosinistra e Stefano Parisi del centrodestra; per la città di Napoli, il sindaco uscente Luigi de Magistris e Gianni Lettieri candidato del centrodestra; per la città di Bologna, Virginio Merola del Pd e Lucia Borgonzoni della Lega, con il sindaco uscente ancora in testa, secondo i sondaggi aggiornati, sulla sfidante che però sembra aver recuperato notevoli consensi rispetto a due settimane fa. La domanda che ci si pone è chi vincerà ai ballottaggi di domenica?

Se a Bologna, probabilmente, come detto, si va verso una riconferma di Merola alla guida della città, così come a Torino sembra ancora in testa Fassino, a Roma Virginia Raggi sarebbe nettamente in testa sull’avversario Giachetti; più incerta la situazione a Milano dove Sala ha conquistato un nuovo stacco da Parisi ma per cui non è mai detta l’ultima parola, considerando la capacità di risalita nelle intenzioni di voto del candidato di centrodestra. Nessun dubbio, invece, nel capoluogo partenopeo, dove De Magistris ormai quasi certamente vincerà su Lettieri. La partita sulle comunali di queste ultime due settimane si è giocata nettamente sui punti dei diversi programmi politici presentati da ogni candidato.

Legalità, trasparenza, nuovi piani di viabilità e mobilità, e spinta all’istruzione sono le linee guida del programma di De Magistris che gli ha permesso di riconquistare il cuore dei napoletani. Spostandosi c a Milano, incentivi per la sicurezza, piano per trasformare Milano in capitale delle start-up, edilizia popolare, riqualificazione delle periferie sono i punti comuni e rientrano nei programmi dei candidati alla poltrona di sindaco di Milano, senza dimenticare il capitolo cultura su cui soprattutto Sala ha spinto. Lo stesso rilancio di cultura e arte che Piero Fassino vorrebbe continuare a perseguire nella sua Torino proprio per renderla capitale della cultura italiana. Tra le altre misure del programma di Fassino: creare nuova occupazione anche attraverso agevolazioni fiscali per chi investe a Torino e sostegni all’imprenditoria giovanile, riqualificazione delle periferie, ampliamento del servizio metro, spinta alla mobilità sostenibile, e piani per garantire.

Urgenza e necessità di migliorare viabilità e mobilità e potenziare i trasporti pubblici, nonché risolvere la questione dell’emergenza rifiuti sono gli obiettivi in comune dei candidati sindaco di Roma, Giachetti e Raggi. Quest’ultima poi, a differenza dello sfidante, rimanda la questione Olimpiadi 2024, ritenendo che non rappresenti al momento una priorità per la Capitale, che si trova a dover affrontare e risolvere problemi decisamente più importanti. Dieci in particolare i punti del programma di Merola per una Bologna migliore, che vanno a nuovi sostegni per formazione scuola e università, a nuovi incentivi per lavoro e sviluppo economico; spinta a cultura e turismo; nuovi interventi per ambiente ed energia; novità per mobilità, trasporti, sanità; misure per garantire legalità e maggiore sicurezza in città; metodi per attirare partecipazioni e collaborazione civica; e nuove misure a sostegno del welfare, partendo dagli aiuti sociali alle famiglie che si ritrovano in grosse difficoltà e per tutti coloro che sono rimasti senza reddito da lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il