BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie su quota 100, quota 41, mini pensioni da Tronconi, Patuelli, Cuperlo, Fana, Padoan

Ultime posizioni e recenti affermazioni di Fana, Cuperlo, Padoan, Tronconi, Patuelli su novità per le pensioni: le diverse prospettive




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Critiche arrivano anche da non ce lo si aspetterrebbe riguardo le novità per le pensioni avanzate finora in modo particolare sulle mini pensioni. Critiche che sono fatti da autorità importanti pubblicamente nelle ultime notizie e ultimissime. Critiche che riguardano sia:

- novità pensioni non fatte
- novità pensioni fatte nell'ultimo anno ma che sono state un flop detto anche da loro in termini di risultati effettivi e concreti,
- novità pensioni appena presentate come mini pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Vi è sempre una maggior intesità sul tema delle novità delle pensioni e di altri fondamentali per qualsiasi nazione e si seguono sempre con maggiore interesse. Ed è dunque, logico e ragionevole, che le ultime notizie e ultimissime si moltiplicano con numerosi affermazioni sulle novità per le pensioni sia da attori strettamente interessanti tradizionalmente che meno (sempre a livello storico)

Perseguire la strada di quei cambiamenti pensionistici necessari per permettere una revisione dei requisiti di uscita, ammorbidendoli, per tutti e contribuire alla creazione di nuove opportunità lavorative per i più giovani, dando conseguente nuova spinta a produttività, ed economia in generale, e permettendo ai giovani di oggi di poter intravedere un futuro pensionistico: proprio per cercare di raggiungere questi obiettivi, l’esecutivo da mesi ormai vaglia le novità per le pensioni migliori, tra piani di quota 100, quota 41, mini pensione, senza dimenticare assegno universale e novità per le pensioni più piccole, come la cancellazione delle ricongiunzioni gratuite. Proprio in merito all'assegno universale, Marta Fana, Dottoranda in Economia a SciencesPo Paris, ha sottolineato come si tratti di un aiuto sociale che esiste quasi dappertutto tranne che in Italia e in Grecia e che dovrebbe essere introdotto anche in Italia, per un valore addirittura di 1.500 euro al mese destinato alle famiglie in difficoltà per garantire loro accesso a servizi sanitari e cure mediche e all'istruzione.  

Chiara, invece, la posizione di Gianni Cuperlo, leader della sinistra Dem, su novità per le pensioni e non solo: da tempo in conflitto con quanto il premier sta portando avanti, membro di quella opposizione interna che da tempo ormai non viene considerata, secondo le ultime indiscrezioni, ma che sembra piuttosto difficili da considerare realisticamente, potrebbe chiede, insieme al resto della minoranza, le dimissioni dello stesso premier da segretario del Partito, e in tal caso si dovrebbe anticipare il Congresso ed eleggere un nuovo segretario, e lui sarebbe tra i candidati, insieme a Rossi e Speranza, pronto a cambiare le pensioni. Come membro, infatti, dell’opposizione interna, Cuperlo sostiene novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41, ma anche l’aumento delle pensioni più basse e il ricalcolo delle pensioni più elevate.

Continua ad essere chiaramente negativa nei confronti di novità per le pensioni la posizione del ministro dell’Economia Padoan, che mette in guardia l'Italia, che sarebbe esposta, esattamente come tutti gli altri Paesi d'Europa, agli effetti di una eventuale Brexit, cioè dell'uscita dall'Inghilterra dall'Europa, non perchè però perchè direttamente interessata da eventuali conseguenze, ha sottolineato il ministro, ma proprio perchè fa parte dell'intero sistema Europa.  Del resto, gli effetti del referendum che si terrà il prossimo 23 giugno in Inghilterra si avrebbero in qualsiasi caso, sia nel caso che l’Inghilterra uscisse dall’Europa sia che restasse, rafforzando ancor di più il ruolo dell’Europa che probabilmente continuerebbe con la sua politico di austerità che chiude le porte di novità per le pensioni nel nostro Paese, proprio per la sua austerità.

In riferimento alla novità pensioni con mini pensione, Patuelli presidente ABI, anche se non direttamente, ma attraverso fonti vicine interna associazioni, ha fatto sapere che non ci sarebbero problemi da parte dell’associazione bancaria nel sostenere questo progetto dopo, chiaramente, aver stipulato adeguate convenzioni, mentre per quanto riguarda le assicurazioni potrebbe essere garantita ma sarebbe costoso, considerando che l’importo della garanzia all’aumentare dell’età porterebbe ad aumenti anche per  le rate da rimborsare che arriverebbero a prevedere tassi d’interesse intorno al 3%. Ma si tratta solo di ipotesi perché al momento dall’esecutivo non sono arrivate certezze in merito alle entità degli interessi. Secondo Michele Tronconi, presidente su indicazione di Confindustria di Assofondipensione, l’associazione che comprende aziende e sindacati e rappresenta i fondi pensione dei lavoratori, non sarebbe un progetto per conveniente, chiaramente per i costi che implicherebbe a fronte di vantaggi pari quasi a zero per coloro che volessero anticipare l’uscita dal lavoro, perché il tempo di anticipo sarebbe poco ma a fronte di penalità che potrebbero rivelarsi anche elevate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il