BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ballottaggio Bologna, Milano, Trieste, Napoli, Torino, Roma chi vince, aggiornamenti, risultati ufficiali oggi, previsioni

Urne aperte in decine di comuni italiani. C'è tempo per votare fino alle 23 dopodiché inizieranno gli scrutini. Sfida aperta a Milano.




Oggi Domenica 19 giugno 2016 è tempo di elezioni e ballottaggi nei capoluoghi Bologna, Milano, Trieste, Napoli, Torino, Roma. Le urne sono aperte dalle 7 alle 23. Per poter esercitare il diritto di voto occorre esibire un documento di riconoscimento e la tessera elettorale personale permanente. Per conoscere i risultati in tempo praticamente reale alcuni dei sicuri punti di riferimento sono il sito del Ministero dell'Interno e quelli del quotidiano la Repubblica e di Sky TG24, ma invitiamo anche a seguire questo sito per avere update tempestivi su exit poll, spoglio delle schede e previsioni. Seguiremo infatti in diretta quanto avviene nelle principali città italiane.

A Milano sono uno di fronte all'altro Giuseppe Sala (Partito democratico, Lista Beppe Sala-Noi Milano, Sinistra x Milano, Italia dei Valori, altri) e Stefano Parisi (Lista civica Parisi - io corro per Milano, Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia, Milano popolare, Pensionati, altri). Al primo turno la differenza dei voti conquistati fra i due non è stata abbastanza pronunciata: 41,69% contro 40,77%.

Turno di voto supplementare anche a Roma fra Virginia Raggi (Movimento 5 Stelle) con il 35,25% dei voti ottenuti al primo turno elettorale e Roberto Giachetti (Partito democratico, Italia dei Valori, Verdi, Radicali, Socialisti, Democratici e Popolari, Lista civica Giachetti sindaco, Più Roma-Popolari e democratici, altri) che due settimane fa ha conquistato il 24,87% delle preferenze. A Torino si contendono la poltrona di sindaco Piero Fassino (Partito democratico, Lista civica per Fassino, altri) e Chiara Appendino (Movimento 5 Stelle). Il primo ha ricevuto il 41,83% dei voti al primo turno contro il 30,92% della seconda.

A Bologna la sfida è fra Virginio Merola (Partito democratico, Cittadini per Bologna, Città comune con Amelia, altri) e Lucia Borgonzoni (Lega Nord, Uniti si vince, Forza Italia, Fratelli d'Italia, altri). Al primo turno Merola ha ottenuto il 39,46% dei voti, Borgonzoni il 22,27%. Infine a Napoli si sfidano il sindaco uscente Luigi De Magistris (Luigi de Magistris, DemA, Mo! Unione Mediterranea, Verdi, Repubblicani Democratici, Napoli in Comune, Napoli Bene Comune, Italia dei Valori, Ce Simme Sfasteriati, Partito del Sud, Meridionalisti Napoli Capitale), e Gianni Lettieri (Forza Italia, Prima Napoli, Fare Città, Giovani in Corsa, Rivoluzione Cristiana, Napoli Capitale, Pensionati d'Europa, Italia 20.50 Napoli Concreta, Impresa Comune, Camminiamo Insieme, Costruzione e Stato), i cui voti ottenuti al primo turno sono stati rispettivamente del 42,82% e del 24,04% preferenze espresse.

I soli capoluoghi in cui è bastato un solo turno elettorale per la scelta del sindaco sono stati Salerno, dove Vincenzo Napoli del centrosinistra ha prevalso su Roberto Celano del centrodestra; Cosenza dove Mario Occhiuto del centrodestra ha prevalso su Carlo Guccione del centrosinistra; Rimini dove Andrea Gnassi del centrosinistra ha prevalso su Marzio Pecci del centrodestra; Cagliari dove Massimo Zedda del centrosinistra ha prevalso su Piergiorgio Massidda del centrodestra; Villacidro dove Marta Cabriolu ha prevalso su Federico Sollai, entrambi espressione di liste civiche.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il