BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Prestiti personali 2016 Settembre: migliori offerte con o senza busta paga

Aumentano ancora le richieste di prestiti personali: le migliori previste per questo mese di Settembre, condizioni e tipologie




I soldi dello stipendio mensile non bastano più per affrontare le elevate spese quotidiane ed è questo il motivo per cui le richieste di prestiti personali aumentano nel nostro Paese, basti pensare che solo nell'ultimo anno le domande sono cresciute del 12% circa per un importo minimo richiesto di 11mila euro, con tempi di rimborso compresi tra i 48 e i 60 mesi. Ciò significa che se, da un lato, le banche sono più aperte alla concessione di crediti e più flessibili e la maggiore liquidità nelle mani dei clienti spinge anche i consumi, avendo più soldi a disposizione; dall'altro, le persone sono sempre più in crisi e alla ricerca di nuovi soldi in più, perchè pur lavorando sempre i redditi da lavoro non crescono, ma aumentano i costi. La maggior parte dei prestiti sono richiesti sia da giovani che da adulti e aumentano coloro che presentano domanda di richiesta per u prestito personale online.

Proprio a causa della crisi, banche e finanziarie hanno messo a punto nuove tipologie di prestiti a condizioni chiaramente più vantaggiose ma anche forme di prestito senza busta paga cioè che non richiedono necessariamente come garanzia un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Ma sono altre le eventuali garanzie, più flessibili, da soddisfare. Vediamo quali sono le migliori offerte di prestiti persali disponibili per questo mese di Settembre 2016. Per questo mese, Compass propone un prestito che permette di chiedere dai 5.000 ai 30.000 euro, scegliendo il numero della rate in base a cui viene calcolato il tasso di interesse e, per esempio, per un prestito di 10mila euro da restituire in 60 rate prevede un Tan del 9,90% e Taeg dell’11,41%.

Findomestic, invece, permette di richiedere un prestito di importo compreso tra i 1.000 e i 60.000 euro e, per esempio, per un prestito di 10.000 euro, prevede 48 rate di rimborso con un Tan di 6,29% e un Taeg del 6,47%. Per un prestito da 14mila euro è previsto un rimborso in 96 rate mensili da 186 euro con Tan fisso al 6,29% e Taeg fisso al 6,48%. BNL propone una serie di prestiti personali con tassi davvero convenienti, tra questi spicca Prestito BNL In Novo, particolarmente flessibile, che permette di richiede un importo che può andare da un minimo di 5 mila euro fino ad un massimo di 100 mila circa, prevede un piano di ammortamento con una durata che va da 6 mesi fino a 120 mesi e il tasso di interesse è stabilito in base alla durata del piano di ammortamento ma non può superare il 7,11% come valore nominale, mentre resiste ancora la proposta di Intesa Sanpaolo PerTe Prestito Facile.

Si tratta di un prestito personale rivolto a lavoratori dipendenti (anche a tempo determinato), autonomi e pensionati che abbiano un’età compresa tra i 18 e gli 80 anni, che abbiano un conto corrente presso qualsiasi Banca, anche non del Gruppo Intesa Sanpaolo, e prevede una durata che va da un minimo di 2 anni fino ad un massimo di 10 anni, e permette di richiedere un minimo di 2 mila euro fino ad un massimo 75mila euro, con tasso fisso per importi inferiori a 50.000 euro, e permette anche un rimborso anticipato, sia totale sia parziale.

Poste Italiane prevede fino al 30 giugno per i titolari di conto corrente BancoPosta la possibilità di chiedere il Prestito BancoPosta Online e che, per esempio, per un prestito di 10.000 euro da restituire in 84 rate prevede il pagamento di 153,40 euro mensili con Tan al 7,50% e Taeg al 7,76%. Questo tipo di prestito permette di richiedere importi da 1.500 a 30.000 euro da rimborsare in 12-84 mesi; prevede l’accredito della somma su conto BancoPosta e addebito delle rate direttamente sullo stesso conto. Questo prestito può essere richiesto da tutti coloro che abbiano un reddito dimostrabile e residenti in Italia.

Poste Italiane continua inoltre a proporre Special Cash Postepay, prestito senza busta paga che può essere richiesto da coloro che hanno tra i 18 e i 70 anni, che sono titolari di carta Postepay, che siano italiano o stranieri purchè in possesso del regolare permesso di soggiorno, e permette di chiedere una somma a partire da 750 euro, da restituire in 15, 20 e 24 mesi a tassi vantaggiosi. La somma richiesta, anche in questo caso, viene accreditata direttamente sulla Postepay del richiedente.   

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti SETTEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il