BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Maturità seconda prova alberghiero, chimica, elettronica, meccanica, agraria. Soluzioni, tracce, risultati in diretta

Che tracce e titoli aspettarsi per la seconda prova della Maturità 2016 domani 23 giugno e possibilità ad oggi




AGGIORNAMENTO: Finita la prima prova per le migliaia di utenti domani 23 Giugno è il momento della temuta 2 prova in cui ciascun istituto tecnico, professionale e liceo dovrà cimentarsi con una materia specifica del proprio percorso.

AGGIORNAMENTO: A pochi minuti dall'apertura dei plichi abbiamo pubblicato in questo speciale i titoli e le tracce complete della prima prova di italiano della maturità 2016.

Quali saranno le tracce per la prima prova di italiano della Maturità 2016? Quali gli argomenti più probabili per il tema attualità, storico, analisi testo, saggio breve, articolo giornale? Dagli scrittori del Novecento ai più recenti fatti di attualità, il ventaglio di ipotesi possibili per lo svolgimento del compito di italiano di domani è davvero ampio. Il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, ha dichiarato che “i temi saranno belli e attuali e saranno l’occasione per riflettere su esperienze attinenti alla vita degli stessi alunni”.  Anche quest’anno gli studenti possono scegliere tra quattro le tipologie di tracce, l'analisi di un testo letterario, il saggio breve o articolo di giornale, il tema storico e il tema di attualità.

Per quanto riguarda la tipologia dell'analisi del testo, circolano i nomi di Italo Svevo, Italo Calvino, Dante Alighieri ma anche Saba e Pavese che non escono da un po’. Tra gli autori del ‘900, è bene ricordare che quest’anno ricorrono diversi anniversari dagli 80 anni dalla morte di Pirandello ai 120 dalla nascita di Montale. In molti ritengono possibile anche una traccia su Umberto Eco, scomparso lo scorso febbraio. Per il tema di attualità, sono tantissime le tracce possibili, dal terrorismo alla questione dell’emergenza immigrazione, dal femminicidio e la violenza sulle donne, alla crisi europea con il referendum per la Brexit in Inghilterra alle porte.

Per il tema storico, le tracce potrebbero riguardare il 70esimo anniversario della Repubblica e del voto femminile, i 30 anni dal disastro di Chernobyl, senza dimenticare il Giubileo che si sta celebrando quest’anno. Tra gli altri anniversari, per il tototema della prima prova di maturità, anche il 70esimo anniversario della nascita dell’ Unicef, il 150esimo anniversario della nascita di Benedetto Croce, il 75esimo anniversario dell’attacco a Pearl Harbor.

Per lo svolgimento del saggio breve, per quanto riguarda l’ambito artistico letterario, il tea potrebbe essere la memoria artistica simbolo di valori, dalle devastazioni del patrimonio artistico da parte dell’Isis ai 400 anni di Shakespeare e le influenze delle sue opere nella cultura europea; per l’ambito storico-politico, si potrebbe pensare allo sblocco dell’embargo Usa-Cuba, o potrebbero esserci possibili riferimenti anche in questo caso a qualche anniversario che ricorre quest’anno. Per il corretto svolgimento del saggio breve e dell’articolo di giornale bisogna scegliere un titolo, inoltre la lunghezza dell’elaborato non può superare le cinque colonne di metà di foglio protocollo, e per il saggio breve si parte innanzitutto dalla formulazione di una tesi che bisognerà supportare in base a conoscenze, competenze e  riferimenti al materiale fornito dal Miur, mentre per l’articolo di giornale bisogna pensare, come detto, ad un titolo ma anche ad un sottotitolo e un occhiello come un vero articolo

Anche in questo caso, il compito non deve superare le quattro, cinque colonne, deve rispettare uno stile semplice, rispettare la regole delle cinque W, Who, What, When, Where, Why, punti irrinunciabili che devono essere presenti nella prima frase (o attacco) di ogni articolo, come risposta alle probabili domande del lettore che si accinge a leggere il pezzo; e bisogna quindi riuscire a collegare tutti i temi richiesti dalla dando all’elaborato un taglio attuale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il