BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie notizie dati e novità da lungo periodo disoccupazione Europa e Italia e novità quota 41, mini pensioni

L'Italia, insieme alla Grecia, alla Croazia e alla Slovacchia, viene considerata tra i Paesi con la situazione più critica sui fronti pensioni e lavoro.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:22): Serve intervenire con urgenza sulle novità per le pensioni se le ultime e ultimissime notizie sulla disoccupazione di lungo periodo continua a far discutere. E l'Italia, come abbiamo approfondito, è una delle nazioni in cui la situazione è più critica. Tra coloro che non riescono a ritrovare un impiego da oltre dodici mesi, ci sono anche quelli che hanno un elevato livello di specializzazione.

La prova di come le misure sulle pensioni non siano più rinviabili e che le novità prospettate dall'esecutivo non siano sufficienti per assicurar una vera svolta sociale? Arriva da un studio della Fondazione Bertelsmann, secondo cui la metà dei disoccupati europei è senza impiego da più di dodici mesi, ma a rimetterci sono soprattutto gli over 50 senza lavoro. Nella pagine del Long-term Unemployment in the EU: Trends and Policies si legge come il mix più micidiale sia quello tra basso livello di specializzazione o livello di formazione intermedia con l'età avanzata. E l'Italia, insieme alla Grecia, alla Croazia e alla Slovacchia, viene considerata tra i Paesi con la situazione più critica.

Il problema è come sempre il solito. Non ci sono molte risorse economiche per intervenire con decisione in tutte le direzioni indicate, dalle novità per le pensioni al rilancio del mercato dell'occupazione, secondo tutte le migliori ipotesi suggerite. L'Italia ha un debito ancora troppo alto e sta cominciando a scendere, ma ogni anno richiede centinaia e centinaia di miliardi di rifinanziamento sui mercati. E lo stesso ministro dell'Economia spiega che in vista della manovra, i soldi da spendere non saranno molti, mentre dal taglio dell'Irpef al bonus famiglia l'elenco delle priorità si allunga. Proprio questo è uno dei punti chiave: la volontà dell'esecutivo di intervenire su più fronti e non solo sulle novità per le pensioni.

Il miglioramento dei conti pubblici apre infatti interessanti prospettive, ma il fardello del debito rappresenta una zavorra insostenibile per chi punta a misure più incisive, come l'applicazione di quota 100, come di età anagrafica e anni di contribuzione per accedere al trattamento previdenziale, e di quota 41, come anni di sola contribuzione, per chi ha iniziato a lavorare in giovane età. Sul versante ristretto delle pensioni, secondo il ministro la stabilità del sistema previdenziale va preservata e rappresenta la priorità. Ma l'introduzione di un sistema meno rigido che dia libertà di scelta deve necessariamente avere un costo per i lavoratori. Per il responsabile dei conti pubblici italiani, si tratta di un passaggio dal quale non si può prescindere.

Anche il presidente del Consiglio ha dato il via libera alle mini pensioni con penalizzazioni, del costo di circa un miliardo di euro, ma sono sempre in pista i tagli ad agevolazioni e detrazioni. Terreno di scontro sono l'individuazione dei beneficiari, per ora limitati a quelli nati tra il 1951 e il 1953, l'entità della penalità e gli interessi da applicare. In questo contesto, poi, banche e assicurazioni rivestirebbero un ruolo centrale perché sarebbero loro a erogare la somma attraverso l'Istituto nazionale della previdenza sociale. Il tutto mentre la commissione Bilancio della Camera dei deputati ha approvato la riforma del Bilancio dello Stato che prevede che la nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza dovrà arrivare entro il 27 settembre mentre la nuova legge di Bilancio unificata andrà presentata alle Camere entro il 20 ottobre di ogni anno.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il