BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Brexit aggiornamento tempo reale, quando e come risultati ufficiali, seguire spoglio schede, previsioni, exit poll. Siti web migli

Ore decisive per il destino della Gran Bretagna e della stessa Unione europea: aggiornamenti in tempo reale.




In corso il referendum nel Regno Unito sulla Brexit e l'attesa su risultati e spoglio è già molto alta perché la posta in palio è il destino della Gran Bretagna e della stessa Unione europea. Anche noi di businessonline.it seguiremo la diretta dell'evento, indicando i dati sull'affluenza e seguendo lo spoglio. Non ci saranno exit poll. Le urne sono aperte dalle 7 alle 22 (8-23 ora italiana) e hanno diritto a esprimere il loro parere circa 50 milioni di cittadini maggiorenni britannici, irlandesi e del Commonwealth che vivono nel Regno Unito e quelli residenti a Gibilterra, oltre a coloro che sono espatriati dal Paese da non più di 15 anni.

A dominare è l'incertezza è gli scenari mettono in apprensione il mondo politico, e non solo. Per conoscere aggiornamenti su proiezioni e risultati, consigliamo di consultare i portali generalisti di informazione, come i vari corriere.it, repubblica.it, ilsole24ore.com e tg24.sky.it. Gli ultimi sondaggi danno il Leave davanti: l'ultimo di segnala i favorevoli all'uscita al 43,5%. Nomisma si spinge anche a ipotizzare cosa succederebbe se i turisti britannici diventassero extracomunitari: il loro potere d'acquisto potrebbe soffrirne. E va ricordato che il Regno Unito è il quarto mercato italiano per provenienza, con 3,1 milioni di arrivi e 11,9 milioni di presenze nel 2014.

Sono tanti turisti, e soprattutto sono i più spendaccioni tra quelli comunitari, con una spesa giornaliera media di 123 euro. Inglesi, scozzesi, gallesi e irlandesi del nord visitano per lo più città d'arte o praticano sport invernali. A poche ore dalla fine della consultazione il presidente della Cei Bagnasco si unisce al coro dei contrari: "Dividersi non è mai un bene". Cauto anche l'ex premier ed ex numero uno della Commissione europea Romano Prodi, secondo cui "comunque vada ormai abbiamo un'Europa a più velocità". E aggiunge: "Conseguenze negative potranno esserci ma saranno certamente molte meno di quelle che in questi giorni, in modo strumentale, gli analisti prevedono".

Uno scenario condiviso anche dalla presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini: "Se i britannici rimarranno, come mi auguro, nell'Unione europea ci saranno ugualmente conseguenze, perché mai prima nessuno ha trattato su base bilaterale come ha fatto il premier David Cameron e questo ha attaccato i principi fondativi dell'Unione europea". E proprio ieri la Camera ha tributato un ricordo alla deputata laburista inglese Jo Cox uccisa da un fanatico della Brexit, cui si è unito anche il premier Renzi.

Ha fatto sapere nella giornata di ieri il presidente del Consiglio: "Tutte le volte che penso a Jo mi viene in mente l'immagine dei suoi figli, bambini cui è stato negato un futuro con la mamma in nome di una cultura di odio e di disprezzo dell'altro. Fare di tutto per affermare le ragioni del dialogo, del rispetto, dell'ascolto, della tolleranza. Fare di tutto perché quei bambini possano vivere in una cultura di non violenza, la stessa cultura per la quale Jo ha vissuto e ha amato".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il