BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41,mini pensioni in maggioranza e coalizione si gettano stracci e tema pensione più forte

Nuove posizioni maggioranza e coalizione per un rilancio dell’esecutivo tra novità pensioni, aiuti sociali e necessità dei cittadini




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:38): La maggioranza è divisa in più parti ormai su tanti argomenti sia a livello generale che per singole tematiche come le novità per le pensioni così come la coalizione. E più della metà della coalizione per alcune ultime notizie e ultimissime non vorrebbero più dare la fiducia.
La tensione è incentrata anche sul tema delle novità per le pensioni e sul sociale dove si parla di un distacco e un disintresse dei problemi delle fasce media e più deboli oltre che per l'occupazione che ha portato alla sconfitta e sondaggi sempre più calanti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30): E' uno scontro a 360 gradi quello che si vive all'interno della maggioranza e della coalizione come riferiscono le ultime notizie e ultimissime. Tanti esponenti di spicco l'uno contro l'altro e le novità per le pensioni e collegate non sono un teme che, almeno all'apparenza, il condionale è d'obbligo, sono minori.

Diventa sempre più centrale e fondamentale il tema delle novità per le pensioni, all’indomani delle ultime notizie sugli esiti delle comunali e sul caos interno alla stessa maggioranza, e, come riportano le ultime notizie, cruciale sta diventando anche la richiesta di prestare maggiore attenzione ai bisogni della gente, alle loro necessità di occupazione, crescita economica, sicurezza, lotta all'indigenza, assegni pensionistici che consentano di condurre una vita dignitosa, e alla necessità di uscita dopo 40 anni di lavoro come hanno spesso chiesto finora diversi esponenti della minoranza. Molti tuttavia temono di affrontare direttamente e chiaramente il tema delle pensioni, così come accaduto nella minoranza, perché le discussioni su novità per le pensioni che finora non hanno portato a nulla di concreto, se dovessero effettivamente continuare così, continuerebbero solo a deludere e allontanare ulteriori elettori.

Quale dunque potrebbe essere la giusta strategia di lavoro per ricucire la maggioranza, lavorare in piena condivisione con la colazione e riconquistare fiducia dei cittadini? La risposta comunque per tutti sarebbe proprio quella di lavorare per il bene del Paese solo attraverso la conoscenza delle reali necessità dei cittadini stessi, garantendo ai più bisognosi aiuti sociali e cancellando le ingiustizie, che derivano proprio dai diversi trattamenti ad ognuno riservati. Del resto, proprio il ministro della P.A. Madia, sostenendo d’accordo con l’ex premier Prodi, ha confermato come il primo passo verso un cambiamento potrebbe sarebbe risolvere le ingiustizie sociali, motivo per il quale nella sua primissima conferenza stampa aveva espresso la necessità di prepensionamenti agevolati per gli statali da estendere in un secondo momento anche ai privati, per evitare discriminazioni.

Proprio l’ex premier Prodi ha, infatti, chiaramente spiegato che se Renzi non farà qualcosa per rimostrare di essere in grado di ricompattare il suo partito e lavorare per Paese, nel giro di due anni potrebbe arrivare a logorare tutto. Per evitare che questo accada sono necessarie misure di sostegni sociali per chi è in difficoltà economiche, con adeguata distribuzione delle risorse, e novità per le pensioni che aprirebbero nuove possibilità occupazionali ai più giovani e permetterebbero, finalmente, ai più anziani di raggiungere la loro agognata pensione. Sulla stessa scia di idea di rinnovamento e nuove iniziative sociali si pongono  Matteo Richetti, il governatore della regione Piemonte, Sergio Chiamparino, e l’ex sindaco di Torino, Piero Fassino, uscito sconfitto dalle ultime elezioni comunali, perché pur avendo sempre lavorato bene in città, tanto da essere stato considerando da tanti già nuovamente riconfermato alla guida del capoluogo piemontese, è stato, a detta di molti, associato al potere centrale, che certamente i cittadini al momento non vedono particolarmente di buon’occhio e che ha portato i torinesi a scegliere il cambiamento.

Anche per Maurizio Cacciari, per recuperare i consensi degli italiani servono misure e provvedimenti pensate per i cittadini, con particolare riferimento ad aiuti alle fasce più deboli, a lavorative per i giovani, che non possono prescindere da novità per le pensioni di uscita prima, e soluzioni per gli over 50 che restano senza impiego e senza pensione, puntando, dunque, sull’assegno universale. Anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che è sempre stato dalla parte del premier, chiede cambiamenti, dichiarando che se non ci saranno, soprattutto in riferimento all'Italicum, potrebbe essere in forse anche il suo sì al referendum costituzionale. Altro invito di Emiliano è quello di concepire il partito in maniera diversa e di lavorare per la gente, del resto, la Puglia è una di quelle regioni che, insieme a Trentino, Molise, Lombardia, ha già istituito l'assegno universale per i più indigenti.

Posizioni divergenti su sostegno o meno all’esecutivo arrivano da Ncd, dove sembrano piuttosto divisi coloro che vogliono continuare a sostenere al maggioranza e chi spinge per un’uscita dalla maggioranza, soprattutto in vista di nuovi possibili appoggi esterni. I cambiamenti di Ncd si notano anche nelle ultime recenti aperture a novità per le pensioni da parte di Maurizio Sacconi che non si è mai detto particolarmente d’accordo sui piani di uscita prima, ma che ora potrebbe anche schierarsi con Alfano e Verdini in una nuova coalizione, e che soprattutto ha invitato l’esecutivo stesso a rivedere le proprie strategie, alla ricerca di nuovi voti e consensi in vista proprio del referendum, ma anche delle prossime elezioni politiche, che si potrebbero certamente conquistare puntando su novità per le pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il