BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie quota 41, quota 100, mini pensioni sollecitate al Governo Renzi dal M5S richieste ufficiali

Quali sono le ultime richieste del M5S al governo su novità per le pensioni e non solo all’indomani degli ultimi risultati elettorali e cosa si farà realmente




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:48): Da sottolineare come a Torino spicca che a brevissimo inizierà la procedura per l'assegno universale per i più bisognosi collegato chiaramente alle novità per le pensioni come confermano le ultime notizie e ultimissime che alla fine porterà quelle più basse secondo il programma a livello nazionale a 780 euro. A Roma, al momento si dovrà ancora attendere perchè sono in corso le verifiche sui conti e i tanti debiti della capitale. Ma era stata già detto che non sarebbe stata una iniziativa presa subito nella capitale proprio per la difficile situazione dei conti. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Davide Tripiedi che si occupa a Montecitorio delle novità per pensioni ha detto più volte di poter e voler sostenere quota 100 e quota 41 già deposite alla Camera e insieme a lui anche i membri della Lega e gli stessi del Pd. Il problema, come più volte sottolineato, nelle ultime notizie e ultimissime è che non si capisce come questo documento non si riesca a portare al voto nè tantomeno perchè ci si impieghi così tanto per creare un testo unico per le novità per le pensioni con alcune correzioni richieste, ma davvero minime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:12): La prima richiesta ufficiale del Movimento 5 Stelle è quello dell'assegno universale per tutti i disoccupati sostenuto anche dall'Istituto di Previdenza che lo avrebbe fatto con i quoziente familiari per farlo rientrare anche come collegato nelle novità per le pensioni. Il costo sarebbe intorno ai 10 miliardi e alzerebbe anche le pensioni più basse come spiegato nelle ultime notizie e ultimissime. Il Movimento 5 Stelle, poi, al di fuori di questi punti richiede come novità per le pensioni almeno temporanee ma urgenti quota 100 e quota 41 e la semplificazione e la gratuitià dell'unione dei contributi come battaglia che sta portando avanti nel Gruppo dedicato alle pensioni con l'opposizione interna ed esterna al Governo Renzi

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:03): Come accade in numerose nazioni quando una forza di opposizione vince delle amministrative riscontrando un importante successo se non richiede le dimissioni, richiede una serie di punti da affrontare subito. Ed è quello che ha fatto il Movimento 5 Stelle come confermano le ultime notizie e ultimissime con cinque punti, tra cui uno collegato alle novità per le pensioni, definiti come assai urgenti.

Approvare l'assegno universale per tutti, da portare subito in Aula per essere discussa; abolizione delle pensioni d'oro per gli alti esponenti politici; ma anche abolizione di Equitalia subito senza aspettare il 2018 così come nei programmi del premier; abolizione dell'Irap; nuove misure per combattere la corruzione: sono queste le principali richieste che il M5S ha presentato al governo, cinque proposte che rientrano nel programma dei pentastellati e che in alcuni casi, come quello dell'assegno universale, a livello locale sono già state approvate, da Livorno a Pomezia, al Trentino, al Molise, dalla Lombardia alla Puglia. Ed  proprio questo aver reso concreto la misura di aiuto per tutti ad aver probabilmente premiato il M5S alle ultime comunali, viste le grandi conquiste di Torino e Roma.

E saranno proprio i provvedimenti che effettivamente si realizzeranno in queste due città, vedere se le promesse fatte, a livello locale, saranno mantenute, a rappresentare una sorta di prova del nove per il Movimento di Beppe Grillo. Sia nel capoluogo piemontese che nella Capitale, i neo sindaci, Chiara Appendino e Virginia Raggi, hanno detto che introdurranno l’assegno universale per coloro che si ritrovano a vivere in condizioni di grosse difficoltà economiche, perché percepiscono pensioni davvero basse o sono rimasti senza occupazione, potendo, dunque, porsi come esempi a livello nazionale, come ha del resto detto secondo le ultime notizie lo stesso Luigi Di Maio. E nel processo di cambiamento che il M5S si prepara ad avviare, partendo da Torino e Roma, saranno coinvolti analisti, esperti ed economisti della Bocconi, per la definizione di provvedimenti necessari anche in riferimento alle novità per le pensioni.  

Non solo l’assegno universale, infatti, è tra gli obiettivi del M5S: l’onorevole Tripiedi ha, infatti, più volte ribadito di essere pronto a sostenere novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41, esattamente come presentate dal Comitato ristretto per le pensioni, dando comunque sempre priorità all’assegno universale per i disoccupati over 50 e da erogare anche agli indigenti, senza dimenticare la volontà di aumentare le pensioni più basse. Tripiedi ha più volte spiegato che la sua posizione favorevole a novità per le pensioni di quota 100 e di quota 41 è motivata non solo dal voler sostenere le uscite prima dei lavoratori ma anche dal voler dare nuove opportunità occupazionali ai più giovani che stanno vivendo una realtà lavorativa davvero critica attualmente.

Ma, del resto, sono diverse le posizioni del M5S sulle pensioni e sulle novità che erano già state proposte, insieme all’assegno universale che resta punto fondamentale, sin dal suo debutto sulla scena politica. L'idea sulle pensioni che potrà essere, comunque, rivista in base alla situazione economica attuale e agli esperti che vi stanno lavorando insieme Davide Casaleggio, figlio di Gianroberto, si basa su punti fondamentali come pensioni minime per tutti ipotizzate sui 1000 euro e al momento con l'assegno universale si parla di 780 euro; tetto massimo per le tutte pensioni da definire; uscita dal lavoro a 60 anni; abolizione dei vitalizi degli alti esponenti istituzionali; ricalcolo contributivo delle pensioni più alte in modo da garantire futuri trattamenti pensionistici anche ai giovani di oggi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il