BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Tfa terzo ciclo 2016 nuovo: novità settimana da Miur e Ministero dell'Istruzione

Si rimane ancora nell'indeterminatezza sui tempi di pubblicazione del bando di attivazione del Tirocinio formativo attivo.




Il Ministero dell'Istruzione continua a tenersi alla larga dalla pubblicazione del bando di attivazione del Tfa terzo ciclo e continua a non lasciare trapelare indicazioni sulla tempistica che sarà seguita. Succede così che si rimane ancorati ai circa 16.000 posti che dovrebbero essere riservati, di cui 11.328 per posto comune e 5.128 su sostegno. Più precisamente, per quanto riguarda il posto comune, sono 3.270 per la scuola secondaria di primo grado, 8.058 per quella secondaria di secondo grado. In merito ai posti sul sostegno, 392 all'infanzia, 1.749 alla primaria, 1.932 alla scuola secondaria di primo grado, 1.035 per quella secondaria di secondo grado.

Sembra comunque che non siano destinate a cambiare le norme per l'accesso al Tfa terzo ciclo 2016 per cui per partecipare alle selezioni è necessario essere in possesso di uno dei seguenti titoli di ammissione alle classi di concorso di cui al dm 30 gennaio 1998, n. 39, titoli di accesso alle classi di concorso di cui al dm n. 22/2005, laurea magistrale corrispondente a laurea specialistica in base all’allegato 2 del dm 26 luglio 2007, lauree previste al dm 8 gennaio 2009 e dm 9 luglio 2009, per le classi di concorso A029 e A030 del diploma ISEF, già valido per l’accesso all’insegnamento di educazione fisica.

A proposito di scuola, si segnala la seconda giornata della Maturità con altre sorprese per i 500.000 studenti alle prese con l'esame di Stato della maturità 2016. Da Isocrate per la versione dal Greco al liceo Classico, alla progettazione di un serbatoio per il gasolio in un condominio allo Scientifico, infatti, la sezione d'esami è proseguita con la prova specifica per ogni indirizzo. La comunicazione delle tracce è stata accompagnata dai commenti sui social media più frequentati dai ragazzi, l'hashtag #secondaprova è stato diverse ore trending topic su Twitter, mentre l'ironia ha travolto la scelta del testo di Isocrate, retore ateniese, in cui si esorta i cittadini a "non cadere nella trappola dell'ingiustizia".

Una versione ritenuta abbordabile per uno studente con preparazione media dallo storico Luciano Canfora. Scontenti gli studenti dello Scientifico che hanno giudicato la prova più difficile del previsto, secondo studenti.it. Per quanto riguarda gli altri indirizzi di studio si è andati dalla riflessione sulla funzione della scuola pubblica nei licei delle Scienze Umane a indirizzo Economico e Sociale allo sviluppo di un progetto per un’azienda viticola o olivicola nei Professionali per l'agricoltura e lo sviluppo rurale. Originalissima, poi, la traccia sulla Dieta Mediterranea per l’istituto alberghiero. Anche oggi - ha detto il ministro Stefania Giannini - abbiamo fornito spunti di riflessione interessanti ai nostri ragazzi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il