BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie attesa novità Consulta sentenza e resoconto Direzione Governo Renzi novità quota 100, quota 41, quota 100

Sono tanti gli appuntamenti da segnare in agenda per capire quali potrebbero essere le prospettive sulle novità per le pensioni.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:02): Dopo il nulla di fatto della Direzione, seppur sottotraccia la nuova opposizione si dovrebbe continuare a muovere, è attesa la sentenza della Consulta odierna in merito alle novità per le pensioni per quanto riguarda quelle più alte, in merito soprattutto alla correttezza di dare un certo importo una tantum in base ad un principio mutualistico. E sembra che potrebbe passare aprendo così alla possiblità, sempre che ce ne sia la volontà politica, di avere più soldi per le varie novità per le pensioni riprendendo delle idee dell'Istituto di Previdenza e di una parte dell'attuale Governo Renzi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:42): A questo punto la posizione di Renzi appare chiara e netta ovvero che lui continuerà per la sua strada dove le novità per le pensioni vengono dopo al taglio delle imposte come abbiamo iportato nelle ultime notizie e ultimissime sul bilancio, dove comunque al momento mancano i soldi per tutto.
L'opposizione che si doveva far sentire non lo ha fatto seppur Boccia sia è dimesso in quanto non 'è nessuna intenzione di cambiare realmente. E Fassino ha ricordato l'importanza ancora una vlta del sociale e delle novità per le pensioni, mentre, invece, Speranza e Cuperlo non hanno detto sull'argomento. Silenzio da parte anche di Franceschini che, pedrò, in un ottica di prossime elezioni sembra aprire più che una mano all'opposizione. Nulla da parte di Orfini e di quella parte di fedeli a Renzo che avevano ciesto con una riunione solo giovedì scorso chiare e novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:42): E' stato aggressivo nel suo discorso Renzi e come al solito l'opposizione meno incisiva di quanto ci si poteva aspettare dalle parole prima della Direzione che si riportavano nelle ultime notizie e ultimissime. Per quanto riguarda le novità per le pensioni, si è parlato "solo" di sociale e Renzi ha detto che il suo Governo ha fatto il meglio in due anni con l'occupazione cresciuta e anche il Pil che rappresenta un miglioramento di tutta la società. Ha aperto ad un cantiere sociale, ma senza dare precisi dettagli e ha bocciato l'assegno universale dei M5S in quanto lui crea lavoro e non fa elemosina. Nessuno spazio per un segretario o altri vice come richiesto. Un no, dunque, su tutta la linea dalle novità per le pensioni o ad esse collegate e al rivedere la struttura della maggioranza. Non ha parlato di novità per le pensioni nè tanto meno di mini pensioni, ma neppure dell'altra tema caldo quale quello del taglio delle imposte. E' stato netto l'unico modo per sfiduciarlo è un nuovo Congresso dove perda o il referendum altrimenti lui continuerà dritto per la sua strada.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:07): Sembra proprio che il Governo Renzi nella direzione non vorrà lasciare nulla agli avversari come il cambio di segretario, nuovi consiglieri o una struttura nuova e cercherà di rimandare tutto a dopo il referendum dove se vincesse non avrebbe più nessuno di questi problemi come riferiscono le ultime notizie e ultimissime le stesse, però, che raccontano di un clima infuocato dove anche tra i più a Renzi si vuole parlare di temi come le novità per le pensioni come è stato deciso con una svolta all'apparenza importante in una riunione ufficialmente. E' da sottolineare, comunque, che se per tutti i primi punti Renzi non cederà, qualcosa dovrà pur concedere e potrebbe essere anche le novità per le pensioni tema che pare richiesto (meglio usare il condizionale, sia da maggioranza che opposizione)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:37): Numerose sono le attese per differenti confronti alcuni già fatti, altri che si faranno e altri ancora che proseguiranno e che avreanno sia come temi centrali che collaterali le novità per le pensioni come confermano le ultime notizie e ultimissime. In modo particolare:

- novità pensioni da Direzione del Pd
- novità pensioni da referendum con vittoria o sconfitta e possibilità o meno di elezioni subito o dopo
- novità pensioni da confronti con forze sociali già avvenuti e che ufficialmente avverrano seppur nel silenzio mediatico

L'appuntamento con il referendum costituzionale di ottobre è più vicino di quel che sembre e al suo esito il premier ha legato la prosecuzione della sua attività di governo, novità per le pensioin incluse. In caso di sconfitta, l'agenda degli interventi e delle priorità andrebbe parzialmente riscritta mentre in caso di vittoria, il presidente del Consiglio si sentirebbe legittimato a proseguire secondo il suo indirizzo. Tradotto significa che in vista della manovra di fine anno, le maggiori attenzioni ovvero le risorse economiche più sostanziose saranno dirottate sulla riduzione delle imposte per i redditi medi Irpef e sul lavoro, anziché sulle novità per le pensioni.

Se poi c'è un fronte da seguire è con attenzione è quello delle forze sociali. Il confronto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è in corso sia sulle novità per le pensioni e sia sulle politiche del lavoro. Solo nella scorsa settimana sono stati organizzati due faccia a faccia che si aggiungono ai due iniziali. Ma l'attivismo è anche al di là delle sedi istituzionali. Sono già oltre 3,3 milioni le firme raccolte dalla Cgil per i tre referendum, cancellazione dei voucher, nuovo reintegro in caso di licenziamento illegittimo in tutte le aziende sopra i 5 dipendenti e piena responsabilità solidale negli appalti, che accompagnano la proposta di legge di iniziativa popolare "Carta dei diritti universali del lavoro" lanciata dallo stesso sindacato. Le firme sono state depositate in Cassazione.

A detta del segretario generale della Confederazione generale italiana del lavoro si tratta di un risultato straordinario, che testimonia il consenso che le proposte di questo tipo incontrano nel Paese. Si resta adesso in attesa che la Corte di Cassazione si pronunci sull'ammissibilità dei quesiti referendari e, in caso di accensione del semaforo verde, la prova del voto. Il tutto mentre nei prossimi tre mesi proseguirà la raccolta di firme per la proposta di legge di iniziativa popolare Carta dei diritti universali del lavoro". Sul fronte delle novità per le pensioni, l'obiettivo è andare al di là delle mini pensioni con penalizzazioni proposte da Palazzo Chigi, prevedendo misure specifiche per chi ha iniziato a lavorare in giovane età e per chi svolge attività faticose o turno di notte.

La prossima è anche la settimana dalla direzione del Partito democratico, con un'opposizione interna decisa alla resa dei conti su tutta la linea e una parte della stessa ala maggioritaria pronta a sollecitare novità per le pensioni più concrete. In ogni caso non va messo in conto, almeno in questo contesto, la ripresa del dibattito sull'opportunità di introdurre le misure di quota 100 e quota 41, troppo costose. Sul tavolo ci sono comunque i temi della ricongiunzione, del lavoro di cura, dell'impatto del contributivo sui giovani, degli investimenti dei fondi pensione, della rivalutazione della pensioni, della separazione tra spesa per previdenza e spesa per assistenza, della riforma dell'Inps, oltre che dei centri per l'impiego, degli incentivi al lavoro stabile, della partecipazione, del potenziamento della contrattazione aziendale, della Naspi e dei voucher.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il