BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Banche a rischio, più sicure e solide. Lista aggiornata banche 2016. I rischi, Bail In, cosa cambia con scudo.

Rimborsi automatici agli investitori con patrimoni sotto i 100.000 euro. Garanzie sui crediti più ampie. Ecco cosa cambia.




Il decreto banche è adesso legge. Sono tante le novità da mettere in conto: se il debitore ha rimborsato il finanziamento ricevuto in misura almeno pari all'85% della quota capitale l'inadempimento scatterà a partire da dodici mesi dal mancato pagamento di tre rate anche non consecutive. L'estinzione del debito ci sarà solo nella misura del 100%. Nel comunicato di Palazzo Chigi dopo il via libera al decreto del Consiglio dei ministri si prevedeva la possibilità di considerare estinto il debito anche se il valore di stima del bene dato in garanzia si fosse rivelato inferiore al debito residuo, questo passaggio però non ha trovato spazio.

Il legislatore ha voluto creare il registro espropriazione per il mercato dei crediti deteriorati. L'obiettivo è facilitare la creazione di un mercato dei crediti deteriorati e di consentire ai potenziali creditori di valutare meglio la situazione economica delle imprese. Viene così istituito presso il Ministero della Giustizia un registro elettronico delle procedure di espropriazione forzata immobiliari, delle procedure d’insolvenza e degli strumenti di gestione della crisi. Il registro sarà dunque accessibile dalla Banca d'Italia.

Nascerà un nuovo elenco di professionisti che possono provvedere alle operazioni di vendita dei beni pignorati e sarà il Ministero della Giustizia a disciplinare le modalità relative ai corsi che devono essere frequentati. Inoltre c'è la norma che prevede l'acquisizione da parte del Ministero dell'Economia della Società per la Gestione di Attività. Consente alla Sga di acquistare e gestire crediti anche di altri soggetti e non solo dell’ex Banco di Napoli.

Si prevedono una serie di modifiche al Codice di procedura civile che puntano ad accelerare e semplificare le procedure esecutive limitando la facoltà di presentare opposizione all'esecuzione, dopo che è stata disposta la vendita o l'assegnazione del bene, salvo il caso di motivi sopravvenuti o di causa non imputabile al debitore. L’esecuzione viene assegnata al custode, pur riservando l'ultima istanza al giudice. La riduzione del valore al 50% dell'ultima base d'asta può avvenire solo dopo il quarto tentativo andato deserto e non dopo il terzo.

Secondo il più recenti studio dell'Università Bocconi di Milano, le banche più sicure sono Widiba (gruppo Mps), Banca Farmafactoring (gruppo Banca Farmafactoring), Fineco (gruppo Unicredit), Mediolanum (gruppo Mediolanum), Unipol Banca (gruppo Unipol), Fideuram (gruppo Intesa Sanpaolo), Banca Ifis (gruppo Banca Ifis), Banca Generali (gruppo Generali), Banca Sistema (gruppo Banca Sistema), Chebanca! (gruppo Mediobanca), Youbanking (gruppo Banco Popolare), Webank (gruppo Bpm), Iwbank (gruppo Ubi Banca), Websella (gruppo Banca Sella Holding), Ing Bank (gruppo Ing Group), Hello Bank (gruppo Bnl-Bnp), Ibl (gruppo Ibl).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il