BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Prestiti 2016 Settembre personali con o senza busta paga, garanzie. Migliori offerte, interessi più bassi

Cosa propongono le offerte di prestiti personali disponibili per questo mese di Settembre 2016 e quale scegliere in base alle proprie esigenze




In un momento storico di forte crisi economica come quello che l’Italia continua a vivere, diventa sempre più difficile, come tra l’altro testimoniano gli ultimi dati sull’occupazione italiana, avere un lavoro a tempo indeterminato, soprattutto per coloro che hanno un’età inferiore di 40 anni. I più giovai che hanno la fortuna di lavorare sono spesso lavoratori aticipi, con contratti a tempo determinato o spesso anche pagati in nero, e questo è il motivo per cui banche e finanziarie hanno messo a punto prestiti personali che non necessitano di una busta paga come garanzia. Si tratta di una forma di prestito pensata per disoccupati, lavoratori precari, protestati, lavoratori aticipi, ma anche casalinghe e studenti.

Tra le migliori offerte attualmente disponibili che non richiedono come garanzia la busta paga, resiste ancora Special Cash Postepay di Poste Italiane, prestito che può essere richiesto da coloro che hanno tra i 18 e i 70 anni titolari di carta Postepay, che permette di chiedere una somma a partire da 750 euro, da restituire in 15, 20 e 24 mesi e a tassi vantaggiosi. Possono richiedere questo prestito sia i cittadini italiani che gli stranieri, purchè in possesso di un permesso di soggiorno valido, passaporto e un certificato di reddito. La somma richiesta, una volta accettata la domanda, sarà accreditata direttamente sulla Postepay del richiedente.
 
Tra le più grandi banche italiane che si occupano di prestiti, spicca Compass che collabora con 100 tra banche italiane, finanziarie, credito al consumo, recupero crediti, ma anche assicurazioni ed emissione di carte di pagamento. Compass offre diverse soluzioni per chi chiede un prestito, dal numero di rate che si possono cambiare nel tempo, al valore della rata mensile da corrispondere in base alle proprie esigenze, alla possibilità di saltare alcune rate durante il rimborso del prestito e per consultarle basta semplicemente visitare il sito Internet ufficiale. Consel, inoltre, propone tipologie di prestiti personal che possono essere richiesti direttamente anche online e permettono di risparmiare sulle spese di gestione del finanziamento, e che propongono condizioni diverse a seconda di cifra richiesta e tipo di lavoratore che richiede il prestito. Per la richiesta di un prestito da 2000 euro, per esempio, da restituire entro un anno con pagamento di 12 rate mensili, il tasso d’interesse sarà fisso del 8,24%; il Taeg del 10,19% e le rate mensili saranno di 174 euro.

Intesa Sanpaolo anche per questo mese di luglio appena iniziato propone ancora PerTe Prestito in Tasca, prestito personale che permette di scegliere durata e importo compreso tra mille e 5mila euro, prevede tempi di rimborso compresi tra le 12 e le 48 rate, e l’accredito della somma richiesta direttamente sul conto corrente del richiedente. Grazie alle opzioni Posticipo rate e Cambio rata, questo prestito permette di posticipare il pagamento di una o più rate (allungando la durata del prestito in base al numero di rate posticipate), ridurne o aumentarne l'importo in base alle tue esigenze e, se si è titolari dei servizi via internet, cellulare e telefono, è possibile richiedere PerTe Prestito in Tasca direttamente e comodamente da casa propria.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti SETTEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il