BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie novità incontro Governo Renzi Nannicini con Gruppi Facebook per novità quota 100, quota 41, mini pensioni

Continua a essere alto l'attivismo sul fronte delle novità per le pensioni. Sono tanti gli appuntamenti in agenda.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:03): E' un incontro imprevisto, ma ufficiale e che sarà interessante per capire quali novità per le pensioni bisonga attendersi da subito realmente. Il gruppo Comitato Quota 41 crede ancora nel dialogo rispetto ad altri più critici, ma sono anche almeno dalla affermazioni fatti nelle ultime notizie e ultimissime che quota 41 è fondamentale. Su quota 100 la posizione appare la stessa, ma sono aperti anche a sentire per le mini pensioni ma con dei netti miglioramenti rispetto a quelli attuali che viene bocciata.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:22): Al via l'attesa preparazione dell'incontro tra i Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, con i primi intenzionati a invocare novità sulle pensioni in tempi brevi. Ma le ultime e ultimissime notizie riferiscono come si prospetta per il presidente del gruppo Pensioni a Montecitorio una conferenza stampa affollata

Ci sono alcune categorie di lavoratori che sembrano uscite dal radar dell'azione dell'esecutivo sulle novità per le pensioni. Si tratta di coloro che svolgono attività prevalentemente faticose e coloro che hanno iniziato a lavorare in giovane età. Nel complicato progetto delle mini pensioni con penalizzazioni non sono previste misure specifiche per il riconoscimento della loro posizione e di conseguenza la questione rimane aperta. In pista ci sono anche le soluzioni di quota 100, come somma di età anagrafica e anni di contribuzione per accedere al trattamento previdenziale, così come quella di quota 41, da intendere come soli anni di contribuzione versata.

Ma c'è ancora molto da lavorare e il loro destino previdenziale è tutto da scrivere considerando che è in corso una raccolta firme da presentare all'esecutivo, è stata già programmata una conferenza stampa con la presenza del presidente del gruppo Pensioni a Montecitorio e il gruppo "Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti", particolarmente attivo anche su Facebook, ha annunciato un incontro a Palazzo Chigi con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, per illustrare le ragioni delle loro rivendicazioni. Alla base delle iniziative ci sono gli effetti dell'attuale legge previdenziale che ha aumentato l'età del pensionamento e il numero di anni di contributi necessari per accedere al trattamento di pensione.

Se c'è una proposta di legge che viene accolta con maggior favore rispetto a quella delle mini pensioni con penalizzazioni è quella che prevede la possibilità di andare in pensione tra i 62 e i 70 anni, con almeno 35 anni di contributi, con penalizzazione nell'età compresa tra i 62 e i 65 anni, e un incentivo tra i 67 e i 70 anni. Più esattamente, stando al testo del presidente del gruppo Pensioni a Montecitorio, le lavoratrici e i lavoratori che hanno maturato un'anzianità contributiva di almeno 35 anni, potranno accedere al pensionamento flessibile al compimento del requisito minimo di 62 anni di età fino al requisito massimo di 70 anni di età, purché l'importo dell'assegno sia almeno pari a 1,5 volte l'importo dell'assegno sociale.

Ma soprattutto viene previsto che questo schema di accesso al trattamento previdenziale non si applica, se meno favorevole, ai soggetti impiegati nei cosiddetti lavori faticosi. Inoltre per le lavoratrici e i lavoratori che hanno maturato almeno 41 anni di anzianità contributiva è prevista la possibilità di pensionamento prescindendo dall'età anagrafica. A completamento di questo piano sulle novità per le pensioni, più volte congelato per l'assenza delle necessarie coperture economiche, viene previsto che per un certo periodi, derogando dalla disciplina in materia, l'incremento dell'età pensionistica dovuto all'allungamento della speranza di vita venga determinato nella misura di tre mesi complessivi.

In realtà è lo stesso presidente del gruppo Pensioni a Montecitorio a invitare a non considerare negative le mini pensioni con penalizzazioni e interessi da pagare a banche e assicurazioni. A suo dire si tratta di una piattaforma di lavoro, sicuramente migliorabile sulla quale lavorare e iniziare a confrontarsi con l'esecutivo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il