BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo nuovo 2016 potenziali ritardi seppur tutto sembra pronto. La causa è il concorso scuola

C'è il rischio di un ulteriore allungamento delle tabelle di marcia del concorso e del nuovo Tfa ordinario. Ecco perché.




Tfa e concorso scuola sono strettamente legati e non solo perché a sostenere le prove scritte sono stati ammessi con riserva anche candidati non in possesso di abilitazione. Ma anche in relazione alle tempistiche. Il ritardo nella pubblicazione del bando del Tirocinio formativo attivo ovvero alla sua attivazione va ricercato anche nel concorso in fase di svolgimento. E stando alle rinunce di molti commissari, insoddisfatti del trattamento economico, a presenzia le prove orali, c'è il rischio di un ulteriore allungamento delle tabelle di marcia del concorso e del Tfa terzo ciclo. Si ricorda che le prove orali, che hanno per oggetto le discipline di insegnamento, si svolgono distintamente per ciascun posto o classe di concorso.

Stando a quanto stabilito dal Ministero dell'Istruzione, la prova orale ha lo scopo di accertare la preparazione del candidato secondo quanto previsto dal piano della buona scuola. La durata massima complessiva di 45 minuti così distribuiti: non più di 35 minuti per una lezione simulata preceduta da un'illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute; non più di 10 minuti di "interlocuzioni con il candidato", da parte della commissione, sui contenuti della lezione e anche ai fini dell'accertamento della conoscenza della lingua straniera.

La prova orale per i posti comuni, distinta per ciascuna classe di concorso, ha per oggetto le discipline di insegnamento e valuta la padronanza delle discipline e la relativa capacità di trasmissione e di progettazione didattica, anche con riferimento alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Per i posti di sostegno, la prova orale valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno all'alunno con disabilità volte all'apprendimento della lezione curricolare, nonché la relativa capacità di trasmissione e di progettazione didattica con riferimento alle diverse tipologie di disabilità, anche mediante l'impiego delle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche.

Relativamente agli ambiti disciplinari orizzontali, il Miur precisa che i candidati delle classi di concorso Matematica, Fisica e Matematica e fisica, devono sostenere separatamente le prove orali di matematica e di fisica. Qualora venga superata soltanto una delle due prove, il candidato viene incluso nella graduatoria di merito della relativa classe di concorso. In merito a Discipline letterarie e latino e Discipline letterarie, latino e greco, il superamento delle prove dell'ambito AD04 è condizione necessaria per essere ammessi a sostenere la prova orale delle classi A11 e A13, mentre il superamento della prova della classe di concorso A11 è condizione necessaria per l'ammissione alla prova orale della classe A13.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il