BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fifa 17: novità della settimana più importanti

Annunciata la collaborazione tra Electronic Arts e la Juventus. La tecnologia Pushback migliora stop, dribbling, fisica e difesa.




La strada scelta da Electronic Arts per lo sviluppo di Fifa 17 è quella del coinvolgimento degli utenti. Le dimostrazioni sono continue, a iniziare da quanto affermato in occasione della prima presentazione del nuovo episodio del titolo di simulazione calcistica. Molte delle novità e dei piccoli e grandi cambiamenti sono il frutto della raccolta dei feedback manifestati dai giocatori nell'esperienza d'uso con Fifa 16. La software house ha deciso di proseguire su questa linea e la prova più recente arriva dall'apertura delle votazioni per la scelta del nuovo calciatore immagine: James Rodriguez del Real Madrid, Eden Hazard del Chelsea e Marco Reus del Borussia Dortmund. C'è la possibilità di farlo fino al 19 luglio.

Altra novità annunciata è la collaborazione tra Electronic Arts e la Juventus, tra l'altro una delle squadre che dovrebbe fare la sua comparsa nella prima demo pubblica. La softare house ha già fatto circolare le immagini dei volti scansionati di Gianluigi Buffon, Paul Pogba, Claudio Marchisio, Paulo Dybala e Giorgio Chiellini, oltre che dello Juventus Stadium. Cuore del gioco sarà naturalmente il nuovo motore grafico Frostbite, disponibile solo su Xbox One, PlayStation 4 e PC.

Confermato poi l'arricchimento con la J1 League giapponese ovvero con le squadre Vegalta Sendai, Kashima Antlers, Urawa Red Diamonds, Omiya Ardija, Kashiwa Reysol, FC Tokyo, Kawasaki Frontale, Yokohama F. Marinos, Shonan Bellmare, Ventforet Kofu, Albirex Niigata, Júbilo Iwata, Nagoya Grampus, Gamba Osaka, Vissel Kobe, Sanfrecce Hiroshima, Avispa Fukuoka, Sagan Tosu. Per quanto riguarda il gameplay, Electronic Arts ha spiegato che un nuovo sistema che introduce un'analisi costante degli spazi disponibili, aumentando le attività senza palla e cambiando il modo in cui i giocatori si muovono, decidono e reagiscono.

In buona sostanza ogni giocatore considera la distanza degli avversari e lo spazio che li circonda per cogliere con maggior efficienza le opportunità offensive. Quando si ha la palla, i compagni sono in grado di comprendere se ci sono i margini per un passaggio e modificano il loro movimento per proporsi o per effettuare un nuovo inserimento. Sovrapposizioni con più giocatori, inserimenti fintati, scambi di posizione e la possibilità di chiamare un compagno in aiuto sono solo alcuni modi per costruire la manovra. La tecnologia Pushback migliora stop, dribbling, fisica e difesa creando scontri realistici per conquistare il pallone e la posizione. Questo aspetto si rivela importante quando si cerca di ottenere il controllo palla e guadagnare tempo per consentire a un compagno di inserirsi o di avanzare per fornire supporto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il