BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti correnti zero spese 2016 luglio migliori: tassi di interessi, rendimenti, condizioni, bollo a pagamento o meno

Zero canone per CheBanca! del gruppo Mediobanca se si opera online. Tasso in promozione all'1% con Credem Conto Più.




Continua la ricerca dei migliori conti correnti in questo mese di luglio 2016 sulla base di tassi di interessi, rendimenti, condizioni. Il conto Webank si caratterizza per essere a canone zero. Chi lo attiva entro il 31 luglio, accredita lo stipendio o la pensione oppure apre una linea vincolata a 12 mesi senza facoltà di svincolo anticipato con almeno 1.000 euro e avrai in omaggio 120 euro di buoni carburante TotalErg. Gli interessi corrisposti sono pari allo 0,15% annuo per la somma destinata alla linea di deposito libero che presume che la quota oltre la soglia dei 2.000 euro sia trasferita dal conto corrente al deposito libero remunerato. Da mettere in conto la ritenuta fiscale al 26%, la capitalizzazione interessi trimestrale, nessuna spesa per scoperto, imposta di bollo pari a 34,20 euro l'anno, non dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro.

Zero canone anche per CheBanca! del gruppo Mediobanca, ma solo se si opera online. In questo caso, i soli costi fissi solo quelli per la carta di credito (24 euro) mentre quelli variabili sono per prelievi e pagamenti. Più precisamente, nel caso di versamento in filiale sono addebitati 3 euro senza opzione assistenza in filiale; nel caso di prelievo contante in filiale altri 3 euro. Stesso importo per il bonifico. Non è contemplato un Tasso annuo creditore, la ritenuta fiscale è al 26% e a capitalizzazione degli interessi è trimestrale. Si tratta di un conto corrente con basse spese variabili e remunerazione del capitale. Per quanto riguarda la garanzia, 100.000 euro sono assicurati dal Fondo interbancario di tutela dei depositi.

Ecco poi tra i conti correnti Credem Conto Più, le cui caratteristiche principali sono tasso in promozione all'1% di interesse lordo per giacenze da 10.000 euro a 50.000 euro per i primi 12 mesi, canone azzerabile e carta di credito gratuita. Si tratta di una soluzione riservato ai nuovi clienti Credem, pensata per chi desidera usufruire per un anno di una piccola remunerazione delle giacenze e di un conto a condizioni più favorevoli. Altre condizioni economiche sono la ritenuta fiscale al 26%, il Tasso annuo debitore al 13,75%, la capitalizzazione interessi trimestrale, la gratuità delle spese per scoperto. L'imposta di bollo è al 34,20 euro, non dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro.

E ancora: i costi per prelievo sono pari a 2,92 euro fino a 500 euro in filiale, gratuito via bancomat presso la propria banca e altra banca per i primi 12 mesi dall'accensione del conto. In questo secondo caso, negli anni successivi sono gratuiti 24 prelievi, oltre 1,90 euro. Per quanto riguarda bancomat all'estero: nell'area euro gratuito i primi 12 mesi dall'accensione del conto; anni successivi gratuiti 24 prelievi, oltre 1,90 euro. Nell'area fuori euro 3,50 euro. Il bonifico online è Gratuito i primi 12 mesi e pari a 0,58 euro nei periodi successivi; in filiale è pari a 1 euro stessa banca, 3 euro altre banche.

Infine, il canone annuo del conto corrente ammonta a 120 euro (10 euro al mese), rimborsato se, al momento dell'addebito del canone in conto corrente, risultino sottoscritti almeno tre dei seguenti prodotti o servizi Credem: accredito stipendio pensione; carta di credito Ego Classic; carta di debito CredemCard; investimento in titoli amministrati; investimento in fondi comuni o sivac; investimento in gestioni patrimoniali; sottoscrizione polizze assicurative ramo vita; sottoscrizione polizze assicurative ramo danni; sottoscrizione sottoconto tecnico; sottoscrizione obbligazioni emesse dalla banca; sottoscrizione prestiti personali; sottoscrizione di mutuo; domiciliazione utenze.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il