BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Tfa terzo ciclo 2016 nuovo per assunzioni non idoneo come concorso scuola. E dettagli certificazioni chiamata diretta insegnanti

I titoli valutabili degli insegnanti che si mettono a disposizione dei dirigenti scolastici per essere chiamati.




Anche se il Miur cerca di ricondurre il tutto nell'ambito della normalità, continuano a essere tanti i dubbi sulle assunzioni nel mondo della scuola, sul concorso per insegnanti e sui tempi di attivazione del Tfa terzo ciclo. Sotto il primo punto di vista, la rotta è stata tracciata e prevede l'autonomia dei dirigenti scolastici nella scelta dei docenti, chiamati a pubblicare il proprio curriculum vitae su Istanze online. Il nuovo Tfa si farà e non arrivano smentite (informali) alla pubblicazione del bando già in questo mese di luglio 2016. Le nuove incertezze arrivano piuttosto dai tempi di correzione delle prove scritte e dall'avvio degli orali, considerato che i rallentamenti in alcune regioni per via di mancanza di commissari o di errate comunicazione di ammissione alle prove orali.

Per quanto riguarda i titoli valutabili degli insegnanti che si mettono a disposizione dei dirigenti scolastici per essere chiamati, nell'ambito del servizio di insegnamento in scuole, inserite in aree a rischio e immigrazione, con progetti di sperimentazione Miur, con corsi di educazione per gli adulti, collocate all'estero. Sul fronte titoli di studio e culturali: specializzazione sostegno, master e dottorati. Per quanto riguarda le certificazioni: quelle informatiche e quelle linguistiche, livello linguistico, italiano L2, master DSA.

Capitolo formazione realizzata dalla scuola o dall'amministrazione: didattica, disciplinare, orientamento, dispersione, integrazione, alternanza scuola lavoro, cittadinanza e costituzione, DSA/BES, didattica laboratoriale, nuove tecnologie e didattica, pratica sportiva. Ecco poi che per quanto riguarda le collaborazioni con università, semaforo verde su attività di ricerca e contratti per l'insegnamento. Infine, saranno presi in considerazione anche gli incarichi da relatore, moderatore, tutor di tirocinanti o neoassunti.

Nel frattempo il Ministero dell'Istruzione ci tiene a far sapere che sono stati 90.000 i docenti assunti nel 2015. Al piano straordinario è seguito poi un concorso per 63.712 posti. Le prove scritte si sono concluse alla fine di maggio e sono in corso le correzioni per poi procedere con gli orali e avere i primi docenti in cattedra a settembre. I posti da insegnante disponibili per il triennio 2016-2018 sono oltre 90.000, che saranno coperti con i vincitori di concorso e attraverso le graduatorie a esaurimento residuali. Queste sono state ridotte passando da 122.314 a 44.892 soggetti iscritti. Il Ministero ha poi attivato un piano straordinario per quest'anno per i vincitori del concorso del 2012 per l'infanzia che risultavano ancora non assunti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il