BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni le forze sociali europee e il loro esempio

Come oltre confine, anche in Italia le forze sociali dovrebbero condurre la lotta per la realizzazione di novità per le pensioni ma sono ferme: la situazione fuori dall'Italia




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): A giocare un ruolo decisivo per far passare novità sulle pensioni sono le forze sociali. E se le ultime e ultimissime notizie riferiscono della ripresa del dialogo con l'esecutivo non c'è che esserne soddisfatti. Tuttavia le cronache recenti raccontano come il grado di efficacia dei rappresentanti italiani dei lavoratori sia inferiore rispetto a quello dei colleghi europei.

Riuscire a realizzare novità per le pensioni attraverso l’imposizione delle forze sociali: potrebbe essere questa la strada da seguire per riuscire finalmente ad attuare novità per le pensioni in Italia, sulla scia di quanto sto accadendo oltre confine. Dando, infatti, uno sguardo oltre confine, in Francia da tempo si stanno susseguendo scontri durissimi e manifestazioni di protesta contro la riforma del lavoro che non piace per niente ai cittadini e per cui il ministro Valls ha deciso di volerla approvare senza passare dal Parlamento, nonostante questo, però, le pensioni non si toccano ed è stata abbassata l’età pensionabile, portata a 62 anni, con migliaia e migliaia di persone che da oltre un mese organizzano presidi per difendere i loro diritti.

Passando alla Germania, dove già l’anno scorso è stata abbassata l’età pensionabile, per espressione delle necessità dei cittadini, da questo mese sono state anche aumentati i valori degli assegni pensioni del 5%. E i casi non finiscono qui, perché la forza dei sindacati europei si evince anche da altre lotte, come quella che i rappresentanti dei lavoratori pubblici stanno portando avanti contro l'assegno previdenziale mensile da 15mila euro garantito dall'Unione all'ex presidente della Commissione Ue José Manuel Barroso alla presidenza non esecutiva della Goldman Sachs. Secondo i rappresentanti dei lavoratori della Union for unity (U4U), infatti, vi sarebbero ‘dubbi etici’ sul fatto che il politico portoghese presiedeva la Commissione ai tempi della crisi adei subprime e puntano alla riduzione dello stipendio-buonuscita garantito per 30 mesi dalla Ue al presidente uscente di ben 15mila euro.

La stessa strada si potrebbe seguire in Italia per portare l’esecutivo a riuscire a realizzare novità per le pensioni, tra novità per le pensioni di quota 100, novità per le pensioni di quota 41, mini pensione, o anche novità per le pensioni minori, come cancellazione dei costi onerosi per la riunione dei contributi previdenziali versati in diverse gestioni o aumento delle pensioni più basse. Ma, secondo tanti cittadini, in Italia le forze sociali non si starebbero particolarmente impegnando per far comprendere all’esecutivo le necessità e i bisogni della gente, ma, nonostante il malcontento, si attendono comunque novità per le pensioni, anche alla luce dei confronti che continuano con l’esecutivo.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il