BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo nuovo 2016: novità settimana

Il corretto svolgimento dei percorsi formativi potrebbe essere già compromesso per via dei ritardi nella pubblicazione del bando Tfa ordinario.




Verrebbe da dire che la settimana appena trascorsa è andata a vuoto sotto il versante del Tfa terzo ciclo: il bando non c'è ancora e dal Ministero dell'Istruzione non sono arrivate notizie ufficiali. Eppure qualcosa si muove tra l'ottimismo di chi crede che già in questo mese di luglio saranno chiare le indicazioni per la partecipazione, il rapporto con le classi di concorso e le modalità di svolgimento, e chi pensa che l'uscita del bando a fine luglio, con il conseguente inizio delle operazioni di selezione a partire da settembre, non può che tradursi in ritardi nell'attivazione dei tirocini nelle aule delle università, penalizzando il corretto svolgimento dei percorsi formativi.

Cronoprogramma a parte, si va verso l'attivazione del Tfa 2016 per tutte le classi di concorso previste dal Ministero dell'Istruzione, tra cui quelle nuove, come A-23 per l'insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera e A-53 Storia della musica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche.

L'accesso al Tirocinio formativo attivo 2016 sarà a numero programmato e sono da mettere in conto una prova preselettiva per l'accesso ovvero un test nazionale con domande a risposta chiusa, una scritto e una orale differenti in base alla classe di concorso. Sarà possibile presentare la domanda di partecipazione alla selezione per più classi di abilitazione. Sarebbero 16.436 i posti per il Tfa 2016, di cui 11.328 comuni (3.270 per le scuole medie e 8.058 per gli istituti superiori) e 5.108 sul sostegno (392 per la scuola dell'infanzia, 1.749 per la scuola primaria, 1.932 per le scuole medie, 1.035 posti le superiori) che circolano da tempo.

In questo contesto si ricorda la presa di posizione dell'Associazione docenti abilitati per merito, che accoglie tra i propri soci docenti abilitati e abilitandi con Tirocinio formativo attivo, secondo cui "se da un lato è vero che un nuovo ciclo di Tfa andrebbe a congestionare le graduatorie dei docenti abilitati in discipline affollate (si pensi alle discipline giuridiche e aziendali, a titolo di esempio), esso rappresenta anche una opportunità d'oro, l'unica al momento, per quei laureati che desiderino intraprendere la carriera di insegnante, ma che sono fuori per ragioni anagrafiche dalla terza fascia graduatorie d'istituto".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il