BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Mutui tasso variabile migliore e fisso luglio 2016 nuove offerte Iwbank, Banche Popolari, Ubi, Banca Intesa, Unicredit

Continua a essere molto vivace l'andamento dei prezzi e delle condizioni per accedere un mutuo in questo mese.




Quali sono le soluzioni migliori per accendere un mutuo a tasso fisso o variabile in questo mese di luglio? La proposta di mutuo di Iwbank presenta due punti di forza: nessuna spesa di perizia e gestione e spread decrescente, ma solo per erogazioni entro 90 giorni. L'importo finanziabile è pari all'80% del valore di perizia dell'immobile, fino a un massimo di 500.000 euro e comunque non oltre l'importo della compravendita contenuto nel rogito notarile. Le durate previste sono tra 5 e 30 anni, con frequenza rate mensile, trimestrale o semestrale. Sono da mettere i conto anche spese di istruttoria, pari a 600 euro per mutui con importo finanziato fino al 70%, a 950 euro per mutui con importo finanziato oltre il 70%.

Il mutuo a tasso fisso della Banca Popolare di Lodi finanzia fino al 80% del minore tra il valore commerciale e quanto dichiarato in atto nel preliminare di vendita o nella proposta di acquisto. Per mutui con importo finanziato fino al 60% di durata 10 anni, il tasso è pari all'Irs 10 anni + 1,90%; durata 15 anni, Irs 15 anni + 1,90%;durata 20 anni, Irs 20 anni + 2,00%; durata 25 anni, Irs 25 anni + 2,00%; durata 30 anni, Irs 30 anni + 2,25%. Mutuo giovani coppie di Ubi è dedicato alle giovani coppie che hanno meno di 40 anni e cercano un finanziamento per l'acquisto della casa pur non avendo un lavoro a tempo indeterminato. Per richiedere il mutuo è sufficiente lavorare da almeno 18 mesi oppure aver lavorato almeno 18 mesi degli ultimi due anni e avere un'occupazione.

Si muove anche Intesa Sanpaolo con un mutuo dedicato ai giovani con meno di 35 anni. L'idea è di offrire la possibilità di comprare casa anche a chi è appena entrato nel mondo del lavoro, ai lavoratori atipici e a quelli dotati di contratto a tutele crescenti. Prevede la possibilità di finanziare fino al 100% del valore dell'abitazione, con durata fino a 40 anni per il tasso fisso e fino a 30 anni per quello variabile; opzioni gratuita per sospendere per sei mesi e per tre volte il pagamento delle rate; possibilità di allungare o ridurre la durata per un massimo di 10 anni. Nel caso di mutuo con tasso fisso a 30 anni, con importo richiesto di 200mila euro, il Taeg ammonta al 2,2%.

Una interessante proposta mutuo di Uncredit è Mutuo Valore Italia Giovani, prodotto riservato ai clienti di età inferiore a 40 anni. È possibile scegliere tra tasso fisso e variabile, con importo minimo concedibile pari a 30mila euro e massimo fino all'80% del valore dell'abitazione offerta in garanzia estendibile fino al 100% attivando il Fondo di garanzia per i mutui prima casa, per importi non superiori a 250mila euro, indipendentemente dalla tipologia di contratto di lavoro.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il