BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni per vincere referendum è iniziata strategia concreta e reale

Nessuna strategia diretta per vincere il referendum costituzionale del prossimo autunno ma concentrarsi su novità per le pensioni e misure per i cittadini: cosa farà la maggioranza




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:10): Ed è una delle preoccupazioni della maggioranza non riuscire a rilanciare una vittoria al referendum nè con le novità per le pensioni nè con il taglio delle imposte per tutti che ricordiamo rimane fondamentale nella strategia, il primo punto, il più importante rispetto anche le novità per le pensioni. Ma anche solo il taglio delle imposte, di una minima parte come novità per le pensioni, sposterebbe secondo i rilievi, oltre 2 milioni di voti. Ma con la revisione delle prospettive economiche in continuo peggioramento, tutto si fa molto più difficile

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:33): Vi sono, però, due punti fondamentali che rimangono come ostacoli macro a questa strategia, ovvero il primo se le novità per le pensioni così come le altre pensate (taglio imposte in primis) possono essere abbastanza per riportare la fiducia e il consenso. Basti ricordare che le novità per le pensioni al momento sono pesantemente criticate. E il secondo se data la situazione economica queste misure siano realmente fattibili. Una situazione economica per il prossimo bilancio che continua a peggiorare

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): E se si nota è davvero così, ovvero le spiegazioni date per come si vorrà portare avanti la strategia per il rferendum sono quelli che si stanno vedendo nelle ultime notizie e ultimissime. Un ritorno alle spiegazioni di quello che si farà in primis sulle novità per le pensioni ma anche altri temi che insieme possono spostare milioni di consensi come hanno spiegato gli esperti di rilievi. E il principio base è quello che, appunto, le novità per le pensioni e di altri temi concreti che davvero interessano i cittadini possono dare la spinta alla vittoria finale.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:03): Non è un solo modo di dire, ma è realmente iniziata una strategia concreta in vista del referendum per poterlo vincere come confermano le ultime notizie e ultimissime sia attraverso spiegazioni ufficiali di alcuni esponenti che di indiscrezioni. E puntare sulle novità per le pensioni oltre che imposte è tra i temi fondamentali. Basterà?

Per vincere il referendum costituzionale in programma il prossimo autunno, sembra che la strategia del premier sia non fare propaganda sul referendum stesso, quanto puntare su altri provvedimenti, alcuni dei quali decisamente prioritari e fondamentali per cittadini, come le novità per le pensioni per riuscire ad accaparrare consensi e voti. Stando alle ultime notizie, infatti, lo stesso premier avrebbe ben lasciato intendere di non avere intenzione di insistere sulla campagna elettorale per il sì al referendum, quanto piuttosto di essere intenzionato a risolvere le questioni pensioni e problemi degli istituti di credito. La strategia, comunque pensata per vincere il referendum ma senza troppi riferimenti diretti, prevederebbe dunque una concentrazione da parte di premier e maggioranza sulle questioni particolarmente care agli italiani ed è facilmente prevedibile pensare che insistendo, e forse di nuovo promettendo, novità per le pensioni, ribadendo la volontà di tagliare le imposte e pensando a sanare le sofferenze degli istituti di credito, si possa riuscire davvero a riconquistare quell’appoggi che da parte dei cittadini in questi ultimi mesi è decisamente venuto meno.

Al momento, infatti, la strategia sembra imperniata sul taglio delle imposte per tutti, dipendenti e aziende e anche pensionati con un utilizzo di molti soldi che vanno ancora cercati tra l'altro e ottenuti. Poi, sempre per questo tema vi sarebbero altre tre novità per le pensioni che sembrano saranno approvate o comunque più probabili di altre ovvero novità pensioni con le mini pensioni, per quota 41 (con l'uso dei contributi figurativi) e il cumulo dei contributi gratuito e semplificato da gestione separate
Ma ripetiamo, basterà questo a soddisfare gli italiani per le novità per le pensioni ( e anche il taglio complessivo delle imposte)? 

E a beneficiare di questo grandissimo calo di consensi nei confronti della maggioranza è stato quel Movimento 5 Stelle, che è riuscito a conquistare le grandi piazze di Torino e Roma alle ultime comunali, e che si è ormai candidato ad essere il principale sfidante del Pd, con l’intenzione, tra l’altro, di scavalcarlo del tutto, un percorso non difficile, soprattutto se nelle loro città i neo sindaci Appendino e Raggi riusciranno davvero a mettere in atto tutte le misure annunciate sia di contrasto all’indigenza, sia per le pensioni, come l’assegno universale a livello locale. Ciò che però sarà fondamentale capire è se nuovi annunci e promesse potrebbero bastare agli italiani per riportarli dalla parte del premier e se quest’ultimo davvero riuscirà a risultare tanto credibile da riconquistare voti ed elettori in vista del referendum costituzionale.

Ad avere influenze su quest’ultimo potrebbe essere anche la prima presentazione della nuova Manovra con relative misure che, tra novità per le pensioni ed altri provvedimenti, dovrebbe essere presentata ad ottobre a Bruxelles e considerando che il voto costituzionale è in programma per novembre, secondo quanto stabilito al momento, è chiaro come potrebbero esserci ripercussioni. Sembra, dunque, che ogni mossa e ogni appuntamento della maggioranza siano strettamente collegate, e soprattutto volte a definire o meno un progetto di lavoro in vista della tenuta dello stesso esecutivo o meno. Il referendum costituzionale infatti dovrebbe essere un vero e proprio spartiacque per esecutivo e premier stesso, colui che aveva annunciato di essere anche pronto a ritirarsi dalla scena politica in caso di sconfitta al referendum ma che poi ha fatto dietrofront, dicendo che non lascerà, con la stessa convinzione con cui, in occasione dell’ultima riunione della Direzione del Pd, ha chiaramente detto che non lascerà la carica di segretario del partito.

Ma in caso di vittoria al referendum non ci sarà nulla da aspettarsi di nuovo, nemmeno su quelle novità per le pensioni che, a parte il sistema di uscita prima basato sulla mini pensione, e le nuove possibilità di realizzazione di novità per le pensioni di quota 41, sempre però in base ai nuovi costi che la Ragioneria di Stato renderà noti, e di cancellazione dei costi elevati per la riunione dei contributi previdenziali versati in diverse gestioni, non contemplano più al momento la novità per le pensioni di quota 100. In caso di sconfitta, invece, gli scenari sarebbero diversi: potrebbe essere infatti costituito un governo istituzionale con l’attuale premier che rimarrebbe segretario del Pd e il ministro della Cultura nuovo premier con il compito di traghettare il Paese fino alle prossime elezioni che sono fissate per il 2018; o potrebbero anche essere anticipate direttamente le elezioni, già al 2017, scenario che in tanti si augurano, proprio perché le novità per le pensioni diventerebbero il vero e proprio terreno di scontro di una battaglia elettorale che potrebbe preannunciarsi decisamente interessante soprattutto in vista di nuovi assetti politici, nuove formazioni centriste e moderate, nuovo possibile accordo Nazareno 2. E la curiosità cresce in tal senso, perché ogni movimento politico, ogni cambiamento di equilibri avrebbe effetti non solo sulla realizzazione, o meno, di novità per le pensioni, ma anche su ogni altro provvedimento al vaglio adesso e ancora rimasto in sospeso. Ci si chiede, dunque, come si evolverà la situazione ma soprattutto se sarà finalmente l’anno giusto per vedere realizzate concretamente novità per le pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il