Finanziamenti per pensionati: agevolazioni da parte di Intesa San Paolo

Grazie all'accordo stretto tra Intesa San Paolo e INPS i pensionati potranno accedere a finanziamenti con un iter semplificato, direttamente presso le filiali del Gruppo e senza oneri burocratici



Grazie all'accordo stretto tra Intesa San Paolo e INPS i pensionati potranno accedere a finanziamenti con un iter semplificato, direttamente presso le filiali del Gruppo e senza oneri burocratici. Gian Paolo Sassi, Presidente dell'INPS, Mario Ciaccia, Amministratore Delegato di Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo, e Andrea Crovetto, Direttore Commerciale della Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, hanno firmato la convenzione che ha lo scopo di agevolare gli interessati nell'accesso a finanziamenti a fronte di cessione del quinto della pensione. L'unico vincolo per beneficiari della convenzione è che i pensionati alla scadenza del finanziamento richiesto non superino l'età di 80 anni.

I principali vantaggi derivanti dalla stipula dell'accordo per i circa 8 milioni di pensionati sono i seguenti:

  • condizioni molto competitive per il credito al Cliente pensionato (ad esempio, richiedendo un finanziamento di durata decennale, un Cliente di 60 anni con una pensione netta di 1.000 euro che cede il quinto della pensione potrà ricevere dalla Banca fino a circa 15.500 euro);
  • massima trasparenza e spese di istruttoria pari a zero (la Banca non applicherà spese di istruttoria. Inoltre comunicherà al Cliente il dettaglio degli interessi, dei premi assicurativi ed il TAEG ossia il costo complessivo del finanziamento);
  • velocità nei tempi di erogazione (nel caso in cui il cliente non abbia cessioni della pensione in corso, la Banca eroga il finanziamento entro 48 ore dalla richiesta);
  • rapporto diretto tra la Banca e il Cliente pensionato (grazie al quale vengono evitati incrementi non giustificati dei costi);
  • comunicazione semplice e veloce (l'esito dell'istruttoria viene immediatamente comunicata al Cliente).

L'accordo sottoscritto sarà operativo presso tutte le filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo a partire dal prossimo 8 ottobre. In una prima fase, transitoria, il Cliente dovrà consegnare in Filiale anche la "Comunicazione di Quota Cedibile" rilasciata dalla Sede Provinciale INPS di competenza, mentre nei prossimi mesi, quando l'INPS renderà possibile la connessione informatica con la Banca, sarà sufficiente presentare solo il cedolino della pensione.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il