BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Conti correnti, conti deposito offerte 2016 luglio e banche più sicure dopo gli stress test effettuati

C'è attesa per i risultati degli stress test, interessanti ai fini della scelta dei migliori conti correnti e dei conti deposito.




Appuntamento al 29 luglio, quando saranno pubblicati i risultati degli stress test dell'Eba, utili per la scelta dei migliori conti correnti e dei conti deposito anche in questi ultimi giorni del mese di luglio 2016. Di che stiamo parlando? Gli stress test sono delle simulazioni sulla tenuta della struttura finanziaria delle banche in condizioni di particolare turbolenza dei mercati. Organizzati dall'Eba, l'Autorità bancaria europea, sono già stati fatti nel 2014. I risultati di questo nuovo round verrà comunicato ai mercati venerdì prossimo. Cinque le italiane coinvolte: Intesa, Unicredit, Ubi, Banco Popolare e Monte dei paschi di Siena.

Per ora sono interessanti le comparazioni dei costi tra i costi allo sportello e online tra conti correnti. Ebbene, il conto Qubì di Ubi Banca costa rispettivamente 74,10 euro e 63,10 euro, In Novo Conto Pratico di Bnl 106,95 euro e 83,95 euro, Facile di Intesa 115,80 euro e 95 euro, Premiaconto di Banco Popolare 119,26 euro e 107,26 euro, Italiano per noi di Banca Mps 131,90 euro e 113,90 euro, Comodo di Credem 137,59 euro e 107,96 euro, SoloTuo Evoluto di Banca Carige 158,80 euro e 145,86 euro, Famiglia di Cariparma 166,15 euro e 127,79 euro, My Genius di Unicredit 169,15 euro e 76,70 euro, New Welcome di Banca Popolare Milano 169,37 euro e 123,37 euro. La media dei costi dei conti correnti per chi effettua operazioni prevalentemente allo sportello è di 134,90 euro, quelli per l'online di 104,50 euro.

Segnaliamo poi Credem Conto Più, le cui caratteristiche principali sono tasso in promozione all'1% di interesse lordo per giacenze da 10.000 euro a 50.000 euro per i primi 12 mesi, canone azzerabile e carta di credito gratuita. Si tratta di una soluzione riservato ai nuovi clienti Credem, pensata per chi desidera usufruire per un anno di una piccola remunerazione delle giacenze e di un conto a condizioni più favorevoli. Altre condizioni economiche sono la ritenuta fiscale al 26%, il Tasso annuo debitore al 13,75%, la capitalizzazione interessi trimestrale, la gratuità delle spese per scoperto. L'imposta di bollo è al 34,20 euro, non dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro.

Conto Bancadinamica di Banca Dinamica permette di vincolare le somme per tre mesi al tasso dello 0,65% per 6 mesi al tasso dell'1,60% oppure per 12 mesi al tasso dell'1,80%. Il conto corrente Youbanking include imposta di bollo dossier titoli a carico della banca fino al 31 luglio 2017 per un importo massimo di duemila euro annui, operazioni illimitate e nessuna spesa di liquidazione, prelievi bancomat gratuiti in tutto il mondo, carta di credito CartaSi Classic gratuita, libretto degli assegni gratuito, dossier titoli gratuito. Con CheBanca! del Gruppo Mediobanca non ci sono interessi, ma per quanto riguarda i costi fissi il canone annuo è pari zero senza Opzione assistenza in filiale così come l'imposta di bollo è a carico della banca. In merito ai costi fissi, sono pari a 24 euro quelli delle carte mentre per quelli variabili sono pari a 9 euro per i prelievi, a 3 euro per i pagamenti e a 9 euro per altro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il