BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo 2016 nuovo tra conferme e smentite come evolve situazione

Il Tfa ordinario sarà solo per quelle in esaurimento, come prospettato dal sottosegretario al Ministero dell'Istruzione?




AGGIORNAMENTO: Nessuna uscita del TFA terzo ciclo nuovo 2016 come alcune supposizioni lasciavano intravedere, ma che, come avevamo deto non trovavano ulteriori conferme negli ultimi giorni. Ora ci sono pocgi giorni ancora e poi tutto sarebbe rinviato a settembre con un ulteriore slittamento. E al momento ad oggi giovedì 28 luglio non ci sono anciora novità degne di nota

Nessuno mette in discussione l'attivazione del Tfa terzo ciclo, ma tutti sono sorprese dai tempi lunghi con cui il Ministero dell'Istruzione sta gestendo l'operazione. La certezza, comunque in attesa di conferma, è la disponibilità dei posti attesi: circa 16.000 posti, di cui 11.328 per posto comune e 5.128 su sostegno. Più precisamente, per quanto riguarda il posto comune, sono 3.270 per la scuola secondaria di primo grado, 8.058 per quella secondaria di secondo grado. In merito ai posti sul sostegno, 392 all'infanzia, 1.749 alla primaria, 1.932 alla scuola secondaria di primo grado, 1.035 per quella secondaria di secondo grado.

C'è poi chi sta proponendo una petizione online per chiedere l'annullamento del numero chiuso "in virtù del fatto che l'abilitazione è obbligatoria ai fini del concorso ma soprattutto per i futuri inserimenti in graduatoria", e la riduzione dei costi a un massimo di 1.200 euro affinché si garantisca a tutti, anche a chi vive in difficoltà economiche, il diritto di specializzarsi e quindi di poter partecipare ai futuri concorsi e semplicemente di entrare in graduatoria d'istituto".

I proponenti fanno presente che basandoci sui modelli europei, sia il caso di suggerire al Ministero dell'Istruzione il percorso "che a noi parrebbe il più adatto per il futuro ossia il Master abilitante all'insegnamento al termine della laurea magistrale, che rispetti i criteri basilari ai fini di un possibile riconoscimento all'estero (quindi il conseguimento di 60 CFU + durata di 1500 ore + tirocinio) gestito in autonomia da ogni università con cadenza annuale e in linea con i costi degli altri corsi abilitanti europei (che difficilmente superano i 1.200 euro)".

Sono poi da sciogliere i nodi sul rapporto con le novità per il prossimo anno scolastico ovvero le classi di abilitazione A-23 per l'insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera e A-53 Storia della musica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche. Il Tfa ordinario sarà solo per quelle in esaurimento, come prospettato dal sottosegretario al Ministero dell'Istruzione?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il