BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 Parise, il nuovo centro-destra e cosa potrebbe fare

Nuovo progetto politico di Parisi e quali conseguenze potrebbe avere su novità per le pensioni: le conseguenze delle idee del centro destra sulle modifiche pensionistiche




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Parise è stato uno dei primi a considerare fortemente negativa la norma attuale e aveva cercato di constrarla sia per l'occupazione che per le pensioni. Ora sembra che tra i suoi indirizzi vi siano forti novità per le pensioni almeno dalle ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Un nuovo attore politico potrebbe guadagnare spazio nel confronto sulle novità per le pensioni. Le ultime e ultimissime notizie riferiscono dell'incoronazione di Stefano Parisi da parte del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Nessun incarico stabilito, ma mani libere per poter ridisegnare e rilanciare il marchio e soprattutto lavorare a un progetto, magari un nuovo partito.

Dopo la sconfitta, per un soffio, alle scorse comunali di Milano, Stefano Parisi, candidato deluso del centrodestra che non è riuscito a diventare sindaco del capoluogo meneghino per poco, allarga i suoi obiettivi e si candida alla guida del centrodestra pronto a chiudere le questioni fondamentali che merito una soluzione immediata, dalla questione migranti, a misure per snellire la burocrazia, ai rapporti Italia-Europa. Le ultime notizie continuano, come ben si evince, ad essere decisamente importanti e ricche di vicende che cambiano il volto della politica italiana, o vi contribuiscono. E la candidatura di Parisi alla guida del centrodestra potrebbe rappresentare un nuovo problema per il Pd perchè, insieme ai chiari obiettivi che il M5S ha sia per le novità per le pensioni sia per le misure sociali, anche Parisi si è chiaramente dichiarato pronto a lavorare per i cittadini e lavorare per i cittadini significa soddisfare i loro bisogni, partendo dalla realizzazione di misure di sostegno sociale per chi si ritrova più in difficoltà, per arrivare a quelle novità per le pensioni che permetterebbero di andare in pensione prima a chi non riesce a maturare i rigidi requisiti imposti dalle attuali norme pensionistiche, all’aumento delle pensioni più basse, misura che da sempre è al centro degli obiettivi della destra.

L'idea di Parisi di un rilancio della destra, soprattutto alla luce delle ultime notizie circolare su nuovo possibile Patto del Nazareno tra Pd e Forza Italia, e le recenti fratture tra Forza Italia e Lega, sembra essere sostenuta in primis proprio dalla Lega, Ma l'obiettivo di Parisi è quello di riunire tutto il centrodestra, compresa Forza Italia, in modo da lavorare cooperando, senza che il leader di ogni forza sia d'ostacolo all'altro, ma alla ricerca di sistemi per riportare l'Italia a crescere realmente, ma tutti insieme. Il leader della Lega ha già chiaramente detto di sostenere questo nuovo progetto politico, e dello stesso parere, secondo Parisi, sarebbe anche il leader di Forza Italia. Favorevole anche Ncd. Insomma una nuova realtà che certamente, tra i vari temi su cui potrebbe avere influenza, avrà impatto anche sulle novità per le pensioni.

Del restano, sono tutti (quasi) concentrati a destra coloro che hanno sempre chiesto novità per le pensioni e revisione delle attuali norme, così come una loro totale cancellazione, proprio a partire dalla Lega. E le novità per le pensioni potrebbero essere il terreno fertile che Parisi potrebbe coltivare per ottenere consensi: Parisi stesso, infatti, è da sempre convinto del fatto che sia necessario rivedere le attuali norme pensionistiche non soltanto per correggerne gli errori creati, ma anche per garantire a tutte le realtà imprenditoriali di poter spingere su quel ricambio generazionale che, oggi più che mai considerando l’andamento della situazione economica interna del nostro Paese, è necessario per dare slancio a produttività ed economia in generale.

E l’appoggio della Lega in questo nuovo percorso politico sarebbe fondamentale anche per la realizzazione di novità per le pensioni: non è certo una notizia nuova il fatto che il Carroccio voglia da sempre cambiare la norme pensionistica vigente, tanto da averne proposto anche un referendum abrogativo, che però è stato considerato incostituzionale, e che appoggi novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41. Importante anche l’appoggio di Fratelli d’Italia, che sostiene la necessità di applicazione di un contributo di solidarietà sulle pensioni più elevate, abolizione totale delle ricche pensioni erogate agli alti esponenti istituzionali per riuscire a garantire a tutti equilibrio sociale ed equità nella distribuzione della ricchezza, considerando la necessità di aumentare le pensioni più basse. Sono troppi, infatti, i pensionati italiani, oltre 6 milioni, che percepiscono pensioni inferiori ai mille euro, a fronte di una bassissima percentuale di persone che riescono a percepire anche 90mila euro al mese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il