BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo 2016 nuovo: nulla di fatto e il tempo sta per scadere (AGGIORNAMENTO)

Questi sono i giorni del nuovo Tirocinio formativo attivo: a breve la comunicazione di tutti i dettagli ufficiali.




AGGIORNAMENTO: Si attendeva per mercoledì-giovedì novità per il Tfa terzo ciclo nuovo 2016, ma anche oggi venerdì 29 luglio non si sa nulla. E ci sono ancora pochi giorni di lavoro. La probabilità più alta è che tutti slitti per settembre e non è che a settembre, viste le rtempistiche del ritornod elle ferie, si possa decidere tutto nell'immediato. E così i ritardi potrebbero essere ancora maggiori.

Potrebbe essere questa di oggi mercoledì 27 luglio 2016 la giornata del Tfa terzo ciclo? Difficile a dirsi perché come insegna il passato, le scadenze indicate dal Ministero dell'Istruzione non sono state sempre rispettate. I tempi sembrano comunque maturi perché da una parte sono stati resi noti i dettagli sulle linee guide che dovranno seguire i presidi nella scelta degli insegnanti nell'ambito della chiamata diretta. Dall'altra il concorso scuola per docenti è già alle prove orali e gradualmente si avvia verso la sua conclusione. Ecco allora che la giornata di oggi potrebbe essere quella decisiva per il Tfa nel contesto di una conferenza stampa organizzata dal ministro dell'Istruzione Stefania Giannini sul nuovo Piano nazionale di formazione.

Peccato solo che le ultime notizie riferiscano dell'annullamento dell'ultim'ora. La certezza sul nuovo Tirocinio formativo attivo, che potrebbe essere l'ultimo, è appunto la sua attivazione mentre si attendono conferme sulla disponibilità, rispetto a cui i posti sono circa 16.000 posti, di cui 11.328 per posto comune e 5.128 su sostegno. Più precisamente, per quanto riguarda il posto comune, sono 3.270 per la scuola secondaria di primo grado, 8.058 per quella secondaria di secondo grado. In merito ai posti sul sostegno, 392 all'infanzia, 1.749 alla primaria, 1.932 alla scuola secondaria di primo grado, 1.035 per quella secondaria di secondo grado.

Stando alla normativa in vigore, possono partecipare alle selezioni per l'accesso ai primi bandi al Tfa coloro che entro la data di presentazione della domanda di iscrizione al test nazionale sono in possesso di una laurea del vecchio ordinamento e degli eventuali esami richiesti per poter avere accesso all'insegnamento; di una laurea del nuovo ordinamento specialistica o magistrale e degli eventuali crediti formativi per poter avere accesso all'insegnamento; del diploma Isef, già valido per l'accesso all'insegnamento di educazione fisica, per i Tirocini formativi attivi di Scienze Motorie.

Tra i punti interrogativi continua a esserci quello relativo alle classi di concorso. Tra le novità per il prossimo anno scolastico ci sono le classi di abilitazione A-23 per l'insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera e A-53 Storia della musica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il