BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie resoconto novità incontro Gruppo Online Quota 41 su novità quota 100, quota 41, mini pensioni

Quali novità per le pensioni di quota 100, quota 41, mini pensione per tutti aspettarsi ed esito nuovo incontro maggioranza e gruppo quota 41




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01): Il reponsabile del Gruppo Occupazione ha accolto una delegazione del Gruppo Online Quota 41 per parlare delle novità per le pensioni in modo particolare quota 100 e quota 41. Dall'incontro come riportano le ultime notizie e ultimissime si è capito come tutto è in divenire ancora, che le novità delle mini pensioni sono quelle più accredite insieme alle imposte cercando di portare alcune soluzioni anche per i quota 41. Mal strada per tutto è ancora molto lunga.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:12): Si punta al riconoscimento di un bonus contributivo per ogni anno di lavoro fatto prima della maggiore età con il vincolo che si riconoscerebbe come precoce solo chi ha effettivamente lavorato almeno un anno (o due se si vuole ridurre la platea) prima dei 18. Si tratta di una delle novità per le pensioni, si cui vanno quantificati i costi, secondo le ultime e ultimissime notizie.

Ancora ultime notizie su novità per le pensioni dopo il recente confronto tenutosi tra esponenti della maggioranza a gruppo online di quota 41: una riunione tra gruppo Quota 41 e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio si è già tenuta qualche settimana fa, quando i tecnici della maggioranza hanno dimostrato aperture a ulteriori novità per le pensioni e ulteriori chiarimenti sul piano di uscita prima basato sulla mini pensione, che, secondo le ultimissime notizie, potrebbe anche essere sviluppato in due modi, uno per i disoccupati di lungo tempo e altre categorie di persone svantaggiate che riceverebbero un anticipo del 99,5% a carico dello Stato; e uno per le aziende che se vogliono spingere il turn over dovranno occuparsi esse stesse dell’erogazione dell’anticipo di uscita prima per il lavoratore. Per quanto riguarda le altre aperture dimostrate, la più importante è stata forse quella nei confronti della novità per le pensioni di quota 41.

La Ragioneria Generale di Stato, infatti, ha deciso che si procederà ad una eventuale stima di quanto costerebbe effettivamente. Altre questione discusse durante lo scorso confronto sono state novità pensioni con ricalcolo contributivo delle pensioni più elevate, richieste di novità pensioni con modifiche dell’aspettativa di vita che preveda un adeguamento di tre mesi non più ogni due ma ogni cinque anni, e cancellazione dei costi per la riunione dei contributi previdenziali versati in diverse gestioni. A seguito di questo confronto, le ultime notizie parlano di una nuova riunione svoltasi tra il Gruppo online di Facebook di quota 41 e Maurizio Sacconi, il cui esito è stato riferito dal coordinatore del gruppo, che, tra l’altro, ha annunciato che si terranno ancora confronti che verteranno sempre sulle novità per le pensioni.

Secondo quanto riferito dal coordinatore del gruppo, si è tornati a rilanciare sulla richiesta di novità per le pensioni di quota 41 ma anche di altre modifiche pensionistiche soprattutto perché collegate al lavoro e al rilancio occupazionale giovanile, mostrando, ancora una volta, contrarietà nei confronti del sistema di uscita prima basato sulla mini pensione che, esattamente come spiegato anche dal responsabile dell’Istituto di Previdenza, non si preannuncia particolarmente efficace e utile. Da parte sua, Sacconi ha annunciato che la maggioranza si sta impegnando per riuscire a definire quali  novità per le pensioni approvare anche, e soprattutto, in base alle risorse economiche disponibili che continuano ad essere decisamente poche. Molto si potrà capire dall’esito delle trattative avviate con l’Europa per la concessione di ulteriori 15 miliardi di euro richiesti dal premier in occasione dell’ultimo vertice europeo e che consentirebbero di mettere in atto qualche novità anche se non tutte, motivo per il quale bisogna capire e scegliere su cosa orientarsi.

Probabilmente potrebbe saltare il piano di riduzione delle imposte, se si volessero attuare le novità per le pensioni, ma la strada per la definizione di cambiamenti precisi e puntuali e che possano rientrare in una soluzione organica e universale sembra ancora decisamente lunga. Le discussioni di questi ultimi giorni prima della pausa estiva potrebbero però rivelarsi fondamentali per novità per le pensioni che potrebbero essere inserite nella nuova norme di Bilancio che dovrà essere presentata ad ottobre a Bruxelles.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il