BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 resoconto, cosa è stato detto Governo Renzi-Forze Sociali riunione

Ecco il resoconto, cosa è stato detto nella riunione tra Governo Renzi-Sindacati.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:01): Dunque, i dubbi, vengono quando si dice che vi sarà un aumento consistente per attuare le novità delle pensioni e che si continuano a presentare come fattibili, anche grazie a questo aumento, tutte quelle dette finora. Ma se si dice questo quando non si conoscono ancora dati fondamentali per il bilancio o le cifre richieste ad esempio per quota 41 appare un azzardo, anche perchè solo per fare quello detto e qui ci riferiamo a ciò che va anche oltre le pensioni, comprese le spesa da coprire dell'anno scorso servono 15-20 miliardi e ne mancano all'appello almeno 12 se non di più come riferiscono le ultime notizie e ultimissime. Si spera nella concessione dell'Europa, ma anche se avvenisse non potrebbe superare i 15 miliardi e ci sono nel bilancio attuale spese non ancora coperte, ma con promesse di copertura, come quelle dei dipendenti pubblici solo per fare un esempio. La situazione come si vede sia per le novità per le pensioni che per tutto il resto è complessa.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:20): La riunione è stata come avevamo anticipato interlocutoria dove da una parte sono state confermate gli elementi delle novità per le pensioni che si cercherà di metetre a bilancio, mentre dall'altra che vi saranno diversi milioni e non quelli finora detti, ma di più, utilizzando addirittura il termine "ingenti risorse". Ruicordiamo che al momento vi sono circa 500-900 milioni stanziati e secondo le ultime notizie e ultimissime si potrebbe arrivare a 1,5 milioni, quando in realtà ce ne vorrebbero 2,5 milioni, ma forse anche di più visto che alcuni costi non sono stati calcolati ancora come per i quota 41 (per i contributi figurativi). Riassumendo si devono tovare le coperture esatte per:

- pensioni novità con mini pensioni (costo 600 milioni di euro)
- pensioni novità per quota 41 (ma al momento solo per contributi figurati per anni totali da calcolare i costi)
- pensioni novità per taglio imposte che possono variare moltissimo, ma che al momento sarebbero di 900 milioni
- pensioni novità per cumulo di alcuni milioni, intorno ai 60 milioni.

Fuori dai costi, ma pare confermato, anbche perchè c'è già la disponibilità è il contributivo femminile che secondo alcune indiscrezioni trapelate anche oggi sarà confermato.

Le prossime riunione saranno ad inizio settembre e le parti sperano di avere un quadsro preciso dei soldi disponibili, così come auspicato dai sindicati che al momento hannod eciso di attendere gli ulteriori chiarimenti promessi,


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): Seguiremo in aggiornamento in tempo reale con le ultime notizie e ultimissime e le novità per le pensioni la riunione odierna anche se come detto non ci si attendono importanti novità per le pensioni inedite.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:16):  Avrà inizio a mezzoggiorno la riunione tra il Governo Renzi e le Forze Sociali per le novità per pensioni la prima di trattativa politica dopo una serie di confronti tecnici i quali, però, almeno dalle ultime notizie e ultimissime sembra non abbiano portato grandi risultati per la convergenza sulle novità per le pensioni. E anche questa volta non sembra ci siano i presupposti mancando numeri e cifre esatte per andare oltre a quello di cui si è già parlato.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30):  Quali sono le aspettative per la riunione di domani tra il Governo Renzi e i sindacati? Non ci dovrebbero essere grandi novità per le pensioni, con i tecnici del Governo Renzi che dovrebbero presentare i punti finora conosciuti ma che prenderanno tempo per capire quali soldi avranno davvero disponibili come traspare dalle ultime notizie e ultimissime. E le forze sociali dovrebbero, per forza, al momento attendere a prendere decisioni risposte definitive.

Sono quasi nulle le aspettative sulla riunione di domani che si terrà tra forze sociali e governo Renzi, appuntamento che, stando alle ultime notizie, non dovrebbe fruttare nulla di nuovo, anche perché è stato rimandato l’incontro con il gruppo dei quota 41 online e mancano ancora dati e conti che erano particolarmente attesi anche dalla Ragioneria di Stato che si era impegnata a valutare le coperture necessarie per l’attuazione delle novità per le pensioni di quota 41, come richiesto dallo stesso consigliere economico di Palazzo Chigi. Attesi ancora anche i dati Istat di metà mese, che sono necessari per capire quanti soldi sono effettivamente disponibili, l’andamento delle trattative a livello comunitario e confronti che potrebbero rivelarsi fondamentali sempre per la questione soldi. Constatato che sarebbe meglio non aspettarsi alcuna novità particolare dal confronto in programma tra governo e forze sociali, gli esponenti del gruppo online di quota 41 hanno fatto anche sapere, come sopra accennato, che è stato rinviato l’incontro con il consigliere economico che dovrebbe tenersi ormai alla fine del mese di agosto.

Il motivo del rinvio sembra essere stato motivato per il fatto che bisogna ancora definire temi, opzioni e novità per le pensioni da discutere, tra le richieste della forze sociali, le posizioni del governo stesso, e le richieste del gruppo di quota 41, tra, appunto, novità per le pensioni per i quota 41, su cui vi sono divergenze tra vecchia proposta di uscita per tutti con 41 anni di contributi, senza penalità e indipendentemente dall’età anagrafica e nuova proposta di recupero mesi per il raggiungimento della pensiona finale, e revisione delle speranze di vita associate all’uscita dal lavoro. L’incontro è stato dunque rinviato perché non è stata ancora messa a punto una soluzione che si ponga come una sorta di compromesso tra tutte le richieste avanzate, considerando anche il sistema di mini pensione che la stessa maggioranza sta portando avanti, senza dimenticare quella quota 100, troppo costosa al momento ma che il comitato ristretto per le pensioni a Montecitorio ha intenzione di rilanciare con un nuovo testo unico.

Nell’attesa di capire quale sarà l’auspicata soluzione condivisa, le forze sociali sono pronte a rilanciare su ulteriori controproposte di novità per le pensioni, dalla quota 100, ma modificata anche se ancora non si sa di che genere di modifiche e cambiamenti si tratterà, alla novità per le pensioni di quota 41 senza contributi figurativi ma per tutti, e si inizia a parlare di un nuovo sciopero generale, che dovrebbe essere in programma il prossimo mese di settembre, perché molte forze sociali non sono per nulla d’accordo con quanto si sta effettivamente discutendo per le novità per le pensioni e il timore che anche questi confronti si concludano con un nulla di fatto reale anche per quest’anno crescono, soprattutto in vista della pausa estiva e di un periodo subito dopo le vacanze in cui saranno avviate le vere e proprie discussioni sui provvedimenti della nuova norma di Bilancio, tempo entro il quale le novità per le pensioni eventualmente da inserire dovranno già essere definite. Altrimenti nulla davvero si potrà ancora fare.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il