BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie e prospettive novità aggiornamento in tempo reale incontro Sindacati-Governo Renzi

Nuovo incontro tra la maggioranza a Palazzo Chigi e le forze sociali sulle novità per le pensioni.




Saranno le ore 12 quando scatterà il nuovo confronto politico sulle novità per le pensioni tra esecutivo e forze sociali prima della pausa estiva, dopo i numerosi tavoli tecnici, per iniziare a tirare le fila e avviare il percorso che da settembre porterà alla definizione dettagliata degli interventi e soprattutto delle risorse da inserire nella prossima manovra. Alla luce dell'attesa che c'è intorno a questo incontro, forniremo aggiornamenti in tempo reale non appena disponibili. Proprio la mancata indicazioni dei soldi che l'esecutivo intende mettere sul piatto rappresenta uno dei motivo di maggiore perplessità per i rappresentanti di lavoratori e pensioni.

L'esecutivo potrebbe mettere sul tavolo risorse fino a un miliardo e mezzo di euro. Le misure partono dall'introduzione di provvedimenti per uscire un po' prima, a iniziare dalle mini pensioni con penalizzazioni e interessi, ma le ipotesi su cui si ragiona comprendono anche i lavori faticosi e l'aspettativa di vita, i lavoratori che hanno iniziato in giovane età, il cumulo gratis dei contributi versati in gestioni diverse e le quattordicesime per i pensionati con assegno previdenziale di basso importo. L'appuntamento è dunque a mezzogiorno al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dove i leader di Cgil, Cisl e Uil vedranno il ministro e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio e consigliere economico del premier.

E, in una giornata ricca di appuntamenti, prima degli esponenti di Palazzo Chigi, i numeri uno delle tre confederazioni, incontreranno il presidente di Confindustria per il primo confronto di merito - anche in questo caso dopo diversi tavoli tecnici - sulle questioni del lavoro, della rappresentanza, della bilateralità e del nuovo modello contrattuale. Ma su quest'ultimo tema, che inevitabilmente si interseca con la partita dei rinnovi aperti, difficilmente la discussione si chiuderà in tempi stretti. Più volte lo stesso numero uno degli industriali, che da subito ha rilanciato lo scambio salario produttività, ha detto che ora non si può interferire coni rinnovi aperti.

Sulle novità per le pensioni, la posizione dell'associazione degli industriali è nota da tempo e passa dall'introduzione della staffetta generazionale tra giovani e anziani nell'ottica di rilanciare produttività e competitività e dunque l'economia italiana. Si tratta però di una posizione che non trova grandi riscontri dalle parti dell'esecutivo. Per ora la maggioranza a Palazzo Chigi non è andata al di là di una staffetta ibrida che consente sì ai lavoratori più anziani di concordare il part time, ma senza il loro rimpiazzo con forze fresche.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il