BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie non scontate novità Governo Renzi autunno-estate per novità 100, quota 41, mini pensioni

Si attendono dati aggiornati sull'andamento del Prodotto interno lordo utili per capire le reali prospettive sulle novità per le pensioni.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12,23) Non tutto è scontato anzi quasi nulla lo è per le novità per le pensioni come è chiaro dalle ultime notizie e ultimissime che seppur al momento non sono si caratterizzano per le solite conferme e smentite, ma sono piene di dubbi ufficiali su cosa si potrà fare davvero per le novità per le pensioni e si inizia a parlare  di tempistiche dilatate e divise per le stesse novità per le pensioni che sembravano comprese nel bilancio tutte da subito. È molto di queste sa, pensando male, a qualcosa come un segnale di cancellazione.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:30): Come detto ci saranno numerose e importanti scadenze per le novità per le pensioni con un iter ancora lungo ma che finalmente avrà una o più risposte definitive tanto attese. A livello di scadenze già ufficiali dalle ultime notizie e ultimissime possiamo annoverare:

- pensioni novità da dati economici finali che serviranno per la stesura del bilancio
- pensioni novità da confronto con Comunità che inizierà con appuntamento del 28 ma che inr ealtà come trattaiva data la sua importanza dovrebbe essere continua.
- pensioni novità da confronti a fine ferie subito con tutte le forze e gli attori coinvolti
 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Vi saranno una serie di scadenze importanti questa estate e che poi continueranno in autunno per le novità per le pensioni come riportano le ultime notizie e ultimissime. Una serie di scadenze che si dividono già in ufficiali, probabili e altre potenziali che porteranno tutte seppur in diversi ambiti le novità per le pensioni. Quali realmente è ancora difficile da sapere.

A questa calda estate sul fronte delle novità per le pensioni seguirà un autunno caldissimo. Nonostante il 5 agosto sarà abbassata la saracinesca sui lavori parlamentari, continueranno le trattative e le riunioni alla ricerca della quadra sulla previdenza. Come riferiscono le ultime notizie, sul tavolo della previdenza ci sono le mini pensioni con penalizzazioni, certo, ma anche i temi chiave del cumulo gratis, dei lavoratori alle prese con attività prevalentemente faticose o con turni notturni, del lavoro di cura, dei salvaguardati, di chi ha iniziato a lavorare in giovane età, dell'impatto del contributivo sui giovani, degli investimenti dei fondi pensione nell'economia reale.

E ancora: le attenzioni sono anche sulla rivalutazione della pensioni anche alla luce dello stop all'applicazione del contributo di solidarietà a fine anno, sulla separazione tra previdenza e assistenza, vero e proprio snodo che l'esecutivo sembra non voler affrontare, sulla riforma dell'Istituto nazionale della previdenza sociale. Decisamente impegnativo e ben apparecchiato è anche il tavolo parallelo delle politiche del lavoro, strettamente legato alle novità per le pensioni. Tra l'altro si discute dei centri per l'impiego, degli incentivi al lavoro stabile, della partecipazione, del potenziamento della contrattazione aziendale, della crisi dei call center, dell'indennità di disoccupazione Naspi, dell'esperienza dei voucher.

E mentre si attendono dati aggiornati sull'andamento del Prodotto interno lordo, rispetto a cui le più recenti proiezioni riferiscono di un arretramento del fatturato dell'industria, continueranno le trattative con Bruxelles in vista del vertice di Ventotene del 22 agosto. E poi ci saranno le tappe per il bilancio. Entro il 20 settembre occorre presentare la Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza in relazione alla maggiore stabilità e affidabilità delle informazioni disponibili sull'andamento del quadro macroeconomico. Il documento contiene l'aggiornamento degli obiettivi programmatici, le osservazioni e le eventuali modifiche e integrazioni Def in relazione alle raccomandazioni del Consiglio dell'Unione Europea relative al Programma di stabilità e al Programma nazionale di riforma.

Il disegno di legge di stabilità viene presentato entro il 15 ottobre e contiene le norme dirette a realizzare gli adeguamenti alla legislazione vigente necessari ad assicurare gli effetti finanziari che consentono il raggiungimento degli obiettivi programmatici nel triennio ricompreso nel bilancio pluriennale. Sarà questo il momento in cui saranno svelate le reali intenzioni sulle novità per le pensioni. Ad accompagnare il testo sarà una nota tecnico-illustrativa di raccordo tra il disegno di legge di bilancio presentato alle Camere e il conto economico delle pubbliche amministrazioni che espone i contenuti della manovra, i suoi effetti sui saldi di finanza pubblica, i criteri utilizzati per la loro quantificazione. L'esecutivo punta a consentire la possibilità di andare in pensione da 1a 3 anni prima rispetto alla vecchiaia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il