BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie proseguono novità in diverse norme poco conosciute novità come quota 100, quota 41, mini pensioni

Provvedimenti che vanno avanti con novità per le pensioni minori nell’attesa che vengano finalmente approvati piani di uscita prima: quali sono e cosa prevedono




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:30): Non è da sottovalutare nelle norme il cui iter sta procedendo, le ultime notizie e ultimissime che arrivano dall'ultimo che abbiamo indicato nella lista sotto che porterebbe una novità per le pensioni molto importante ovvero all'interno della sistemazione dei fondi la possibilità di usufruire in caso di mancata occupazione e nello stesso tempo l'essere vicino alla pensione, la pensione stessa prima del previsto. e questa novità per le pensioni se dovesse passare, sembra al momento sempre dalle ultime notizie e ultimissim, che potrebbe riguarda anche i Fondi di categoria dove spesso si aderisce in automatico e anche in modo reatroattivo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Accanto al percorso principale per le novità per le pensioni vi sono dei Ddl che procedono o che stanno per iniziare che potrebbero portare delle novità per le pensioni secondarie ma neanche troppo come evidenziano le ultime notizie e ultimissime:

- pensioni novità in Fondo Indigenza dove seppur l'iter è ancora molto lungo non è assolutamente da definirsi come secondario, anzi...
- pensioni novità in Ddl rinnovo contratti che deve ancora iniziare e di cui vedremo dopo cosa potrebbe portare
- pensioni novità con Ddl professionisti e partiva iva
- pensioni novità interessanti e già avanzate in Ddl Concorrenza.

Si avvicina la pausa estiva ma la questione su quale novità per le pensioni approvare continua ad essere al centro dell’attenzione: tra novità per le pensioni di quota 100, novità per le pensioni di quota 41 e richieste di modifiche e miglioramenti della mini pensione che la maggioranza è sempre più intenzionata a portare avanti, i dibattiti sono piuttosto intensi, tra forze politiche e forze sociali, tra maggioranza e gruppi online, anche se la questione realmente da affrontare per riuscire ad arrivare a cambiare le attuali norme pensionistiche è quella relativa alla scarsa disponibilità di soldi. Mancano, infatti, per permettere di realizzare le novità per le pensioni appena citate per cui servono ingenti coperture, dai 7, 10 miliardi della quota 100, che infatti al momento sembra essere stata del tutto allontanata anche il Comitato di quota 100 si prepara a rilanciare con un nuovo testo unico che dovrebbe essere presentato entro i primi dieci giorni di settembre, ai 4, 5 miliardi della quota 41, a un miliardo e mezzo massimo che verrebbe stanziato per eventuali miglioramenti della mini pensione, anche se al momento di questi miglioramenti non sembra essercene traccia.

E mentre l’attesa cresce per le grandi novità per le pensioni di uscita prima, novità per le pensioni minori potrebbero invece arrivare, seguendo altri provvedimenti che si stanno discutendo già o di prossima discussione e che potrebbero rivelarsi particolarmente importanti. Si parte dal Fondo Indigenza, che abbiamo sempre detto essere particolarmente importante perché conterebbe misure sociali a sostegno di chi si è ritrovato a vivere in condizioni di indigenza, appunto, e che non può essere abbandonato dallo Stato. Tra le principali misure previste, separazione di spesa assistenziale da spesa previdenziale e riordino di agevolazioni fiscali e servizi sociali che dovrebbero confluire in un unico strumento di contrasto all’indigenza, una misura da tanti definita una sorta di revisione della Social Card e da altri vista come un primo passo verso quell’assegno universale che sembrava essere stato dimenticato. Nessun cambiamento previsto, invece, per l’integrazione al trattamento minimo e per le pensioni alle vedove.

Insieme alla discussioni che si stanno svolgendo per definire i provvedimenti ufficiali del Fondo Indigenza, continua l’iter del Ddl Lavoro autonomo dei professionisti, che dovrebbe prevede novità pensioni con maggiori tutele per i liberi professionisti che appiano ad oggi una categoria decisamente penalizzata, sia per le tutele pensionistiche che per quelle assistenziali e stesse lavorative; si attende poi l’avvio delle discussioni sulla revisione della contrattazione pubblica, che dovrebbe prevedere novità pensioni part time  staffetta per tutte quelle imprese che volessero avviare un importante ricambio generazionale. E c’è poi il Ddl Concorrenza che, secondo le ultime notizie, dovrebbe prevedere anche novità per quanto riguarda la previdenza complementare, con la definizione di nuovi meccanismi che permettano ai singoli lavoratori di scegliere se lasciare la somma di Tfr all’azienda stessa o investirne una parte in fondi pensioni, dando spinta alla previdenza complementare che, secondo alcuni esperti, dovrebbe essere rilanciata nel nostro Paese. Altra novità del Ddl Concorrenza, sempre relativa ai fondi pensione, dovrebbe prevedere la possibilità per il lavoratore che abbia perso il proprio impiego da due anni e a cui manchino 5 anni per raggiungere i requisiti pensionistici di uscita dal lavoro di chiedere l'erogazione anticipata della pensione complementare  versata nel proprio fondo pensione privato. Alcuni fondi potrebbero alzare a 10 gli anni mancanti per il raggiungimento dell’età pensionabile.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il