BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni da tutti europei richieste sempre più sentite

Nuove richieste di cittadini europei per misure di spinta all’occupazione e novità per le pensioni: vantaggi dei sistemi di uscita prima in Italia




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:30): E se gli europei chiedono di più all'Europa stessa per le novità su pensioni, occupazioni e diritti sociali cosa dovrebbero fare gli italiani che sono tra quelli al momento escono più tardi e una disoccupazione tra le più alte come confermano le ultime notizie e ultimissime? E paradossalmente novità per le pensioni, come l'assegno universale sono anche state anche richieste dall'Europa stessa per l'Italia una delle due nazioni a non averlo a livello comunitario. E la beffa è che al momento tale metodo viene mal giudicato dalla maggioranza che prima attraverso alcuni importanti e autorevoli esponenti lo sosteneva.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01): L'Europa è spesso visto in malo modo dai suoi stessi appartenenti per le rigidità e i sacrifici che spesso, talvolta ha ragione, qualche volto a torto, ha imposto basti pensare alla questione delle novità per le pensioni di cui sono innumerevoli le ultime notizie e ultimissime. Ma l'Europa in diversi settori ha portato diversi benefici importanti e gli stessi europei ne sono consapevoli chiedendo un maggior sforzo è un impegno sulle novità per le pensioni e l'occupazione alle strutture europee ben consapevoli che cosa potrebbe fare tutto insieme il continente se ci fossero gli accordi e la volontà.

Nuove richieste da parte dei cittadini europei all’Ue di aperture, modifiche e nuove norme su occupazione e novità per le pensioni , queste ultime richieste soprattutto dall’Italia, proprio perché collegate all’occupazione: stando alle ultime notizie, il tema della disoccupazione resta tra quelli più importanti per i cittadini europei, che chiedono alla stessa Europa di aumentare gli interventi per riuscire a risolvere le situazioni di crisi che si trascinano ormai da tanto. E’ vero, infatti, che guardando ai 28 Paesi d'Europa, il tasso di disoccupazione è leggermente inferiore e pari all'8,6%, dato che, confrontato con quello dell'anno scorso (9,6%), è migliore di un punto percentuale, ma per i cittadini europei la disoccupazione resta un tema importante da affrontare, considerando che  le stime di Eurostat indicano che sono 21,1 i milioni di donne e uomini ancora in cerca di una occupazione e ben 16,3 milioni sono disoccupati.

Con particolare riferimento all’Italia, sono tanti i cittadini insoddisfatti del modo dell'Europa di gestire il problema disoccupazione così come quello delle novità per le pensioni. Anche se, come rivelano le ultime notizie, il nulla di fatto concreto per le novità per le pensioni in Italia non è frutto solo della contrarietà dell’Europa particolarmente attenta alla tenuta dei conti pubblici e che vorrebbe evitare rischi, ancora, forse, poco consapevole dei vantaggi che novità per le pensioni come quota 100, quota 41, mini pensione per tutti, potrebbero avere sia in termini occupazionali sia in termini di risparmi. Il blocco, infatti, all’attuazione di novità per le pensioni, come confermano le ultime notizie, è risultato di una mancanza di soldi necessari che, però, volendo davvero, il governo italiano potrebbe recuperare.

Nell’attesa di sapere se la stessa Europa concederà o meno al nostro Paese gli ulteriori 15 miliardi richiesti, se davvero si fosse voluto, o si volesse, approvare novità per le pensioni come quota 100, mini pensione per tutti, quota 41, anche nel nostro Paese, il governo avrebbe potuto mettere da parte le risorse inizialmente disponibili in modo da accumularle e utilizzarle, anche nel lungo periodo, per realizzare modifiche pensionistiche strutturali piuttosto che approvare di volta in volta novità per le pensioni minori e temporanee che, in alcuni casi come il part time, hanno rappresentato un vero e proprio spreco di risorse visto che non hanno portato alcun vantaggio. Quindi, potremmo dire, che la strategia di investimento del governo è stata sbagliata e che anche i 14 miliardi di euro impiegati per misure occupazionali, 10 per l’erogazione del bonus di 80 euro agli statali e 14 per la decontribuzione per sostenere le assunzioni stabili, che non hanno portato i risultati sperati, avrebbero potuto essere impiegati per novità per le pensioni che sarebbero state decisamente più vantaggiose.

Novità pensioni di quota 100, quota 41, mini pensione per tutti permetterebbero, infatti, sempre a fronte di penalità a carico dei lavoratori che decidono di andare in pensione prima, un rilancio dell’occupazione giovanile, richiesto anche dalla stessa Europa, con conseguente nuova spinta a produttività, consumi ed economia in generale. E potrebbero permettere anche di accumulare nuovi risparmi, nel lungo periodo, derivanti proprio dalle penalità imposte da ogni piano di prepensionamento e che potrebbero essere reimpiegate in ulteriori novità per le pensioni o in misure sociali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il