BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 avanzano Governo Renzi-Gruppi Online confronti

Nuove indicazioni novitÓ pensioni da ulteriori confronti tra governo e gruppi online e ancora richieste di modifiche attuali norme soprattutto per alcune persone




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): Nonostante i confronti che fino a pochissimo tempo fa sembravano impossibili tra Gruppi Online e Governo Renzi sulle novità per le pensioni sia fatti e in procinto di essere svolti, una buona parte dei partecipanti di questi gruppi non sono così convinti che si possa ottenere davvero qualcosa in questo bilancio e tra le ultime notizie e ultimissime si legge una buona dose di cautela e scetticismo e sicuramente di avversità contro questo Governo Renzi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Diversi e importanti sono i confronti avvenuti ancora tra i diversi Gruppi Online con la maggioranza e l'opposizione sulle novità per le pensioni gli ultimi dei quali solo tre giorni come raccontano le ultime notizie e ultimissime. Ma oltre a sapere cosa è stato detto, diventa interessante il fatto che altri Gruppi che si impegno per le novità per le pensioni pare stiano decidendo di iniziare una serie di confronti ufficiali ncon diverse forze o intraprendere ulteriori iniziative per sbloccare le novità per le pensioni.

(sotto alle fine dell'articolo troverete tutti i link ai Gruppi che vi invitiamo a visitare)

Continuano i confronti sulle novità per le pensioni tra governo Renzi e gruppi online, sempre più attivi nella richiesta di modifiche delle attuali norme pensionistiche e che sono diventati portavoce delle situazioni di disagio e criticità in cui si trovano soprattutto alcune categorie di lavoratori. Le ultime notizie riportano il resoconto presentato dal coordinatore Gruppo Facebbok Quota 41 al termine dell'incontro con gli onorevoli M5S, membri anche di quel Comitato ristretto per le pensioni che tanto sta portando avanti le discussioni sulle modifiche da apportare alle attuali norme soprattutto in riferimento a quota 41 e cumulo gratis dei contributi previdenziali, con la prospettiva di voler anche rilanciare la novità pensioni di quota 100, considerata troppo costosa dalla maggioranza, ma che si preparano a ripresentare in un testo unico che dovrebbe essere pronto entro i primi dieci giorni di settembre.

Il coordinatore ha riportato che nel corso dell’incontro ha ribadito ancora una volta l’intenzione del gruppo dei quota 41 di voler continuare la battaglia per l’approvazione  della quota 41 per tutti coloro che sono entrati giovanissimi nel mondo del lavoro (a 14, 15 anni) e ancora costretti a lavorare a causa delle norme in vigore nonostante abbiano raggiunto ormai i 40, 41 anni di contributi. Ha quindi chiesto nuovi chiarimenti cui gli esponenti politici sembrano aver dimostrato aperture tanto da considerare il confronto particolarmente positivo e rimandare ulteriori confronti a dopo le ferie. Vi sono state scambi di informazione e si parlato di ulteriori novità per le pensioni che saranno spiegate pubblicamente successivamente come spiegato dal coordinatore per evitare di dare un vantaggio strategico alla maggioranza nel prossimo confronto già previsto con il consigliere economico.

Un ulteriore confronto vi dovrebbe essere con la Presidente Boldrini sempre dopo le ferie.

È da sottolineare come anche gli altri due gruppi per le novità sulle pensioni online su Facebook guidato uno da Paolo Cardi e l'altro da Franco Rizzo hanno annunciato importanti novità per le pensioni con nuove iniziative sempre dopo le ferie. In particolare Carasi contrario al Pd ha lanciato una consultazione per un dialogo più stretto con il M5S.

Vania Barboni, invece, membro del gruppo online che sostiene il contributivo femminile, ha incontrato il presidente del Comitato ristretto che, ancora in questo caso, si è mostrato particolarmente propenso ad ascoltare e rispondere a richieste e chiarimenti su quello che sta avvenendo in merito non solo alla richiesta ulteriore di proroga di questo meccanismo per l’uscita prima delle donne, ma anche alle richieste della altre novità per le pensioni che continuano ad essere particolarmente urgenti.

Del resto, il presidente è tra coloro che ha dato vita all’Agenda Sociale, definendo le priorità di cui la maggioranza dovrebbe occuparsi tra lavoro, pensioni e tasse, puntando, per quanto riguarda le novità per le pensioni urgenti, sul piano di anticipo della pensionale fino a quattro anni e senza penalità per le persone più deboli, come disoccupati, disoccupati, chi è impiegato in occupazioni pesanti e faticose e chi è entrato prestissimo nel mondo occupazionale; cumulo gratis dei contributi previdenziali; attenzione alle prestazioni pensionistiche future dei giovani di oggi che potrebbero rischiare trattamenti davvero minimi; novità pensioni di quota 41; e aumenti delle pensioni più basse.

I confronti con gli esponenti dei gruppi online saranno importanti al fine della definizione delle novità per le pensioni da inserire eventualmente ancora nella nuova norma di Bilancio, al pari delle indicazioni che verranno fuori dai prossimi confronti con le forze sociali che però verteranno in particolare su definizioni ulteriori di funzionamento della mini pensione per cui sono state chieste modifiche in riferimento alle penalizzazioni, da abbassare dal 15% ad un massimo dell’8%, e agli anni di uscita prima, che invece si vorrebbero portare da tre attualmente previsti a quattro.

GRUPPI FACEBOOK PENSIONI:

Diritti Negati Lavoratori Precoci Esodati
Giovani, Lavoro, Pensioni
Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti

Opzione Donna Proroga
Lavoratori precoci, lavoratori Giovani

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il