BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie tre novitÓ importanti giÓ questa settimana per novitÓ quota 100, quota 41, mini pensioni

I prossimi sono anche i giorni preparatori alle prossime riunioni con le forze sociali sulle novitÓ per le pensioni.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:33): Dunque, vi sono almeno tre novità per le pensioni ufficiali e non che già questa settimana sono evidenziate della ultime notizie e ultimissime:

- novità pensioni riviste nelle nuova bozza (visto sotto)
- novità pensioni inzio confronto comunitario per extra budget (visto sotto)
- novità pensioni con il Premier che ha ieri ha dichiarato che non lascerà la guida, ovvero non si dimetterà in caso di sconfitta del voto costituzionale, cambiando completamente posizione rispetto questo detto in precedenza. E questo ha un impatto importante sulle novità per le pensioni in quanto in molti, nei sondaggi, avrebbero votato no al voto costituzionale per andare al voto subito convinti, probabilmente a ragione, che sarebbe l'unico modo per ottenere qualcosa di veramente importante per le pensioni. Ora lo scenario pare cambiare con queste ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): In questo contesto così poco chiaro, una mano per capire che cosa potrà succedere ce la possono dare i numeri che sono molto importanti e oggettivi e si legano ad entrambe le ultime notizie e ultimissime che abbiamo riportato sotto e che riguardano anche le novità per le pensioni. E questi numeri, salvo soprese, indicano che per delle misure nuove gli spazi sono molto stretti con 6-7 miliardi che si potrebbero avere solo se vi sarà un corposo extra budget. E questi 6-7 miliardi dovrebbero andare a tutte le misure e suddividersi, lasciando le briciole probabilmente per le novità per le pensioni che a questo punto davvero potrebbero essere limitate ad una e con un budget anche solo di un miliardo. Sempre, come detto che sia concesso questo extrabudget perchè altrimenti potrebbe non esserci nulla, non solo per le novità per le pensioni, ma per tutto, con anzi una serie di operazioni negative per recuperare il budget per coprire le spese e i costi correnti e precedenti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): E proprio per il confronto comunitario sembra da differenti fonti tutte di primaria importanza nelle ultime notizie e ultimissime che sarà portata una bozza, o, comunque, si parlerà per quanto riguarda l'avere un extra budget di una svolta per la ripresa basata su poche misure concentrate per imprese e professionisti e con novità per le pensioni riguardanti solo o il taglio delle imposte o le mini pensioni (non entrambe). E proprio dalle fonti stesse vi è una divisione su cosa la maggioranza deciderà di portare avanti come novità per le pensioni, se le mini pensioni che non accontentano nessuno oppure il taglio delle imposte che potrebbero portare anche più consensi ma non sarebbero incisivi a livello di occupazione e produttività

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Non sono mai finite le novità per le pensioni che sono rimaste centrali nelle ultime notizie e ultimissime anche in questo periodo seppur non ci sono ancora decisioni chiare e nette e anzi sia le affermazioni che i dati stessi (ambedue) appaiono in molto occasioni sempre più contrastanti. Detto, questo, in questa settimana inizierà a chiarirsi il quadro almeno dei budget con il confronto trilaterale tra Germania, Italia e Francia dove si cercherà di spuntare un importante extra deficit. Ma non solo. Si accellererà anche sulla definizione dei confronti tra le varie parti in causa che tra poco inizieranno

Gli ultimi giorni di questo mese di agosto sembrano decisamente interessanti sul versante delle novità per le pensioni. Il tempo stringe ed entro la metà di settembre occorre già presentare la nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza mentre a metà ottobre occorre rivelare al parlamento le proprie intenzioni in merito al Bilancio. Il primo appuntamento da segnare in agenda è naturalmente quello di Ventotene di lunedì prossimo tra il presidente del Consiglio, Angela Merkel, cancelliera tedesca, e Francois Hollande, capo dello Stato francese. Naturalmente si parlerà di migranti e dell'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea, ma non sfuggiranno i temi di conti pubblici e dunque delle novità per le pensioni. Attenzione anche al faccia a faccia tra lo stesso premier italiano e Angela Merkel del 31 agosto a Maranello in ottica Bilancio.

I prossimi sono anche i giorni preparatori alle prossime riunioni con le forze sociali, che fanno seguito a quelle delle scorse settimane. La basi sono state gettate, ma manca la quantificazione del budget che l'esecutivo intende stanziare per introdurre novità per le pensioni. Le coordinate sono comunque chiare: Palazzo Chigi è al lavoro sulle mini pensioni con interessi da corrispondere alle banche, sull'unione gratis dei contributi previdenziali versati in più casse, sul miglior riconoscimento della posizione di chi svolge attività particolarmente pesanti o lavora di notte. Ecco poi i provvedimenti di natura più fiscale, come l'innalzamento per i pensionati con più di 64 anni che hanno un reddito inferiore a una determinata soglia della cosiddetta quattordicesima e l'allargamento della no tax area ovvero il tetto di reddito di pensioni sotto il quale non si paga l'Irpef.

Forze sociali a parte, si lavora anche in vista dei prossimi incontri con i gruppi online ovvero sulla correzione delle conseguenze negative derivate dalla cancellazione della pensione di anzianità e l'adeguamento dei minimi contributivi e anagrafici introdotti nel 2012 hanno penalizzato i lavoratori che hanno iniziato da giovani la propria attività. L'intervento immaginato prevede il riconoscimento di 3 o 4 mesi figurativi per ogni anno di lavoro svolto da minorenni. A oggi questi lavoratori possono accedere alla pensione anticipata con regole standard che attualmente richiede almeno 42 anni e 10 mesi di contributi (1 anno in meno per le donne), indipendentemente dall'età.

Non sarà comunque semplice centrare tutti gli obiettivi, anche e soprattutto per via dello scarso budget che il Dicastero dell'Economia è disposto a stanziare. E non potrebbe essere diverso, fanno notare, considerando che secondo gli ultimi dati Istat, la produzione industriale non cresce e l'inflazione è ferma. Di più: è aperta la partita del rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici, per cui è ipotizzata una spesa di 7 miliardi di euro, e il presidente del Consiglio intende dare la priorità al taglio delle imposte sui redditi medi. Insomma, le prospettive sulle novità per le pensioni appaiono tutte in salita.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il