BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pes 2017 e Fifa 17: differenze, gameplay, novità. Demo data uscita e preview. Il migliore al momento

Mancano davvero pochi giorni all’uscita delle demo dei due simulatori calcistici più famosi del mondo videoludico, le informazioni più importanti sono state rilasciate e adesso l’unica cosa che rimane da fare è una scelta: Fifa 17 o PES 2017?





Konami ha annunciato l’uscita la data di uscita della demo per il 24 agosto, così che tutti gli appassionati potranno già cominciare a prendere la mano con il nuovo PES. Disponibile per console next gen PS4 e Xbox One e anche per le console old gen PS3 e Xbox 360, la demo di PES darà la possibilità di giocare con nove squadre: Atletico Madrid, Arsenal, Barcellona, Boca Juniors, River Plate, Corinthians, Flamengo; Germania e Francia. Gli stadi disponibili che ospiteranno le nostre partite di prova saranno il Camp Nou e la Neu Sonne Arena.

Già con questa demo, anche se le rose non saranno quelle aggiornate, potremo testare con mano tutti gli sforzi fatti da Konami che quest’anno spera di poter “riacciuffare” Fifa in quella che negli ultimi anni è stata una “corsa” solitaria. PES 2017, infatti, punterà tutto sul gameplay, meno moderno ma più spontaneo, “si compra un gioco per giocarlo” afferma Steve Merrett.

Le altre migliorie apportate a questo PES 2017 sono un potenziamento del motore grafico, per rendere più realistici i visi dei calciatori; sono stati completamente rivisti i movimenti dei portieri e la fisica dei passaggi per aumentare il realismo; infine sono state introdotte novità per la Master Leugue, una delle modalità più apprezzate di PES.

EA Sports non ha paura dello scontro diretto con il rivale storico ma bisognerà aspettare il 12 settembre per scaricare la demo disponibile per PS4, PS3, Xbox One e Xbox 360, in cui potremo selezionare ben dieci squadre con cui iniziare: Manchester United, Manchester City, PSG, Los Angeles Galaxy, Real Madrid, Barcellona, Bayer Monaco, Borussia Dortmund, Juventus e Inter. Non a caso a ospitare le nostre partite saranno l’Old Trafford e il Suita City Football Stadium poiché Anthony Martial è uno dei testimonial del gioco EA, mentre lo stadio  Giapponese segna l’approdo della J-League nel titolo.

Punto di forza del gioco targato EA sono sicuramente le licenze e le modalità di gioco, migliorate infatti la Carriera Allenatore, Pro Club, Ultimate Team e introdotta la nuova modalità The Journey (il viaggio) che ci metterà nei panni di un calciatore esordiente che proverà a sfondare nel calcio che conta. Oltre a un cambio di motore grafico (Forstbite) Fifa disporrà di un’intelligenza artificiale del tutto migliorata e di una migliore gestione dei calci piazzati.

I due titoli si presentano ben preparati all’esame finale e l’unico vero metro di giudizio non può che essere il divertimento personale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il