BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 referendum neutro non più propulsore o boomerang

Quali novità per le pensioni potrebbero permettere alla maggioranza di riconquistare consensi in vista del referendum: ipotesi ed effetti




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:30): Nessun beneficio per l'aumento delle domanda nel primo caso, quello che, invece, potrebbe avere un metodo serie per le novità per le pensioni per permettere di uscire prima e sbloccare in parte l'occupazione creando un circolo virtuoso tra nuovi occupati che avrebbero finalmente uno stipendio (e spenderebbero) e chi avrebbe finalmente la pensione (e che spenderebbero) così tanta desiderata come dimostrano la centralità delle ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:22): E come abbiamo già avuto modo di dire una decisione del genere per le novità per le pensioni di portare avanti solo il taglio delle imposte e magari anche allargandolo per avere più voti sarebbe inutile perchè alla fine con il poco budget a disposizione l'alzamento sarebbe basso ripartendolo tra tutti coloro che ne avrebbero diritto senza avere nessun effetto reale sui consumi interni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:47): Se dovesse passare l'idea del taglio delle imposte per le novità per le pensioni come unica novità, farebbe scontenti in molti, ma secon gli analisti porterebbe almeno due milioni di voti in più per il sì al referendum e che potrebbero aumentare in base alla platea del taglio delle imposte. E per questo motivo che al momento questa novità per le pensioni sembra preferita anche rispetto alle stesse mini pensioni che secondo alcuni commentatori potrebbero addirittura essere sacrificate. (anche se non c'è nessuna certezza al momento)

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:30): Solo fino poche ore fa, sembrava che il referendum avesse un ruolo fondamentale per le novità per le pensioni. Concedere novità per le pensioni positive poteva significare una vittoria o, comunque, anche secondo gli analisti, uno spostamento dei voti importante. E non è detto che non ci sia visto che le ultime notizie e ultimissime sottolineano come la novità per le pensioni più importante per raccogliere voti ovvero la crescita delle più basse potrrebbe essere l'unico punto mantenuto (ed è quello che porterebbere sempre secondo gli esperti più voti). Ma anche in caso del nulla o solo delle mini pensioni avversate dalla maggior parte e una probabile sconfitta, il ritorno alle urne non sarebbe automatico così come sperano e speravano i molti che votano no dopo che è stato confermato che non ci sarà nessuna dimissione e che si andrà al voto alla scadenza naturale

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:01): Tutto si gioca sul referendum ed è chiaro che se c'è una certezza per le novità per le pensioni insieme agli altri punti più attesi, è che si sapranno prima del referendum stesso. Ed è per questo che la maggioranza nelle ultime notizie e ultimissime cerca di essere positiva su tutti i temi più sensibili per i cittadini come le novità per le pensioni, ma anche l'aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici, l'occupazione, l'aiuto agli indigenti e non solo. Tutte punti importanti, ma nelle stesse ultime notizie e ultimissime non mancano le contraddizioni e i numeri raccontano verità che tranne una virata davvero a 360 gradi non è certo positiva

Attuare novità per le pensioni, per tutti, potrebbe avere un doppio effetto in vista del prossimo referendum costituzionale d’autunno: potrebbe infatti rappresentare un propulsore verso la vittoria, considerando che si tratta di uno dei temi più cari ai cittadini e che rispondono ai bisogni reali e sociali della gente, ma potrebbe rappresentare anche un boomerang perché con pochi soldi disponibili attualmente, visto che si parla di un investimento per le novità per le pensioni di al massimo un miliardo e mezzo, decisamente poco per le novità per le pensioni che si vorrebbero attuare per cui invece come minimo dovrebbero servire 4, 5 miliardi di euro. E puntare sulle novità per le pensioni potrebbe avere risultati negativi anche perché si ipotizzano, al momento, quattro novità per le pensioni che non piacciono praticamente a nessun e che quindi potrebbero influenzare solo in maniera negativa l’eventuale esito del referendum d’autunno.

Le quattro novità per le pensioni prevederebbero novità per le pensioni con mini pensioni; cumulo gratuito dei soldi versati nelle differenti gestioni previdenziali; riduzione delle imposte; e novità per le pensioni di quota 41 con contributi figurativi di 3 o 6 mesi per permettere alla categoria di lavoratori interessati di raggiungere prima la soglia di pensionamento, considerando che si tratta di persone che hanno iniziato a lavorare da giovanissimi, cioè a 14, 15 anni, o di chi è impegnato in occupazioni decisamente faticose. I grossi problemi di bilancio impongono però una importante riflessione sulle misure effettivamente da attuare: non avendo abbastanza risorse a disposizione, infatti, si dovranno fare i conti con i soldi disponibili che non danno la possibilità di realizzare tutto quello che si vorrebbe e in vista del prossimo referendum è possibile che si pensi ad aumento delle pensioni più basse e riduzione delle imposte.

Si tratta di un provvedimento che attirerebbe almeno due milioni di voti per il sì e, nella peggiore delle ipotesi, è possibile che si proceda solo al taglio delle imposte, misura che comunque piace ai cittadini, anche se occorrerà vedere in che misure le stesse imposte saranno tagliate, considerando che se il taglio fosse nella misura dell’1 o 2% non converrebbe nemmeno, per cui a quel punto sarebbe meglio preferire novità per le pensioni anche minori.

Se qualcosa si facesse realmente sarebbe certamente un propulsore per riconquistare fiducia ed elettori in vista del prossimo referendum d’autunno, ma se le misure fossero inutili, come sottolineato spesso dal presidente dell’Istituto di Previdenza secondo cui sarebbe meglio aspettare ancora prima di attuare novità per le pensioni in modo da definire una soluzione universale e definitiva, piuttosto che spendere soldi in misure temporanee e poco efficaci, sarebbero un boomerang che piuttosto che permettere al premier di riconquistare voti, potrebbe avere l’effetto contrario di allontanare ancora i consensi dei cittadini. E' necessario, a questo, punto valutare bene i provvedimenti da attuare, soprattutto considerando l'importanza che il voto costiuzionale avrà per la maggioranza, bene, dunque, impegnarsi per riuscire a conquistare il risultato sperato. Se, fino al voto, si riuscissero poi a recuperare i soldi necessari e attuare novità per le pensioni di uscita prima tra quota 100, quota 41, mini pensione per tutti, certamente la fiducia degli italiani sarebbe immediatamente riconquistata. Ma al momento questo scenario si prospetta decisamente difficile.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il