BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni significativi precisazioni ufficiali ulteriori rilasciati

Budget da accrescere per realizzare concrete novità per le pensioni sempre più urgenti e nessuna dimissione fino ad elezioni del 2018: cosa cambierà davvero e quando




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30):  La seconda precisazione riguarda il fatto che le novità per le pensioni sono, comunque, ritenute importanti visto che sempre nelle stesse affermazioni ha rinnovato il forte proposito di migliorare le pensioni più basse come aveva già detto alla festa di inizio mese in contraddizione con le ultime notizie e ultimissime di altri esponenti che non vorrebbero far nulla. C'è da dire, però, che stavolta ha parlato solo di un aspetto delle novità per le pensioni ovvero quello più conveniente per portare consensi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Due precisazioni importanti sono state fatte nelle ultime notizie e ultimissime da non sottovalutare per le novità per le pensioni. La prima è che questa maggioranza continuerà fino allo scadere naturale, senza nessuna dimissione anche se si dovesse perdere il voto costituzionale. Un dietrofront improvviso, che in qualche modo vuole provare a disorientare chi avrebbe votato no per andare subito alle urne, tra cui tantissimi che vorrebbero novità per le pensioni e sono convinti che solo cambiando si potrebbero ottenere. Probabilmente a ragione, perchè in un eventuale elezione un tema come le novità per le pensioni sarebbe centrale per tutte le forze.

Per realizzare novità per le pensioni serve un elevato budget che si cercherà di recuperare e nessuna dimissione in vista anche in caso di sconfitta al voto costituzionale d’autunno: sono questi, secondo le ultimissime notizie, i nuovi dettagli che potrebbero rivelarsi fondamentali in vista di eventuali attuazioni di novità per le pensioni nella prossima Manovra. Le disponibilità economiche sono decisamente limitate ma, secondo quanto già dichiarato dal premier in occasione della Festa dell’Unità, si cercherà di recuperarle assolutamente perché gli interventi di revisione delle attuali norme pensionistiche sono diventati ormai davvero necessari e urgenti, soprattutto in riferimento ad un grosso sbalzo degli scaglioni che penalizzano soprattutto coloro che percepiscono pensioni più basse. Inoltre, secondo quanto affermato, se vincerà il sì al voto costituzionale, i 500 milioni di euro che saranno risparmiati sui costi della politica, potranno confluire nel fondo povertà.

Se il recupero di un budget superiore per la realizzazione di novità per le pensioni rappresenta una importante affermazione per tutti coloro che attendono novità per le pensioni di uscita prima, soprattutto in riferimento a mini pensione per tutti e quota 41 per chi ha iniziato a lavorare giovanissimo o chi è impegnato in attività pesanti e faticose, con qualche perplessità, invece, sulla novità pensioni di quota 100 che risulterebbe comunque, al momento, troppo costosa, le dichiarazioni di restare alla guida del Paese anche in caso di sconfitta al voto costituzionale e fino alla naturale scadenza, rappresenta un'altra novità per le pensioni importante in quanto molti cittadini anche per avere i cambiamenti tanti sospirati per le pensioni avrebbero votato no per far cadere l'esecutivo. Ora, invece, con le ultime affermazioni anche la sconfitta non farebbe cambiare nulla, probabilmente perchè lo stesso Premier ha capito che poco si può fare per le tanto desiderate novità per le pensioni nonostante le sue stesse affermazioni.

Il premier , comunque, comprende bene quanto le novità per le pensioni possano essere cruciali e determinanti per il consenso e per questo lo ha riconfermato anche ieri in nuove affermazioni che è necessario innanzitutto un aumento delle pensioni più basse, cercando di lavorare rispettando gli impegni presi con la Comunità, anche se quello di rispetto della riduzione del Pil al momento sembra piuttosto difficile da raggiungere. Eppure le volontà, almeno a parole, di andare oltre sembra esserci, per riuscire a lavorare per il bene e la reale ripresa del Paese.

Fondamentale sarà anche la concessione, o meno, dell’extra budget richiesto alla Comunità, che consentirebbe di avere a disposizione la cifra necessaria per riuscire ad intervenire non solo con quelle misure considerate obbligatorie, come le spese correnti e di emergenza, le spese precedenti e le emergenze, ma anche con misure per la crescita, per professionisti e aziende, per le novità per le pensioni e gli aumenti dei salari dei dipendenti pubblici.

Da sottolineare che, nonostante le nuove aperture di interventi su novità per le pensioni, il premier non ha fatto alcun riferimento a novità per le pensioni di quota 41, quota 100 o anche la stessa mini pensione, nonostante proprio su quest’ultima novità si continui a lavorare tra dibattiti e confronti anche con le forze sociali.

Probabilmente in vista del voto costituzionale, grandi benefici potrebbero essere portati da un piano di taglio reale delle imposte che, rispetto ad altre novità, potrebbe rappresentare la mossa migliore per recuperare consensi ed elettori, circa due milioni di voti in più secondo alcune stime. E’ possibile, infatti, stando alle ultimissime notizie, che per le novità per le pensioni si punti solo alla riduzione delle imposte e ad una mini pensioni ma comunque ridotta, concentrandosi, per il resto, su misure di rafforzamento dell’economia e della crescita occupazionale, anche se in quest’ultimo caso sono in diversi a sostenere che un rilancio dell’occupazione, soprattutto giovanile, non possa prescindere dall’approvazione di novità per le pensioni di uscita prima per tutti.

Ciò che continua a rimanere incerto, nonostante il prossimo obiettivo della nuova Manovra, sono i tempi reali di approvazione delle diverse novità per le pensioni in discussione, tempi che probabilmente resteranno incerti ancora per molto, fino forse a fine anno quando si saprà ufficialmente quali novità pensioni ci saranno nella nuova Manovra pronte ad entrare in vigore dall’anno prossimo e quali invece saranno ancora rimandate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il